/ Cronaca

Cronaca | 18 gennaio 2019, 11:13

Furto e tentato furto in abitazioni di Barge, ai domiciliari italiano di 38 anni

I fatti contestati sono stati commessi tra novembre e dicembre 2018. Ci sarebbero dei complici, indagini in corso

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Nei giorni scorsi, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Saluzzo, hanno dato esecuzione a un’ordinanza applicativa degli arresti domiciliari, emessa dal GIP presso il Tribunale di Cuneo su richiesta della locale Procura, nei confronti di un 38enne italiano, responsabile di un furto e di un tentato furto in abitazione aggravati, commessi in Barge, tra novembre e dicembre 2018.

Nell’occasione, previa forzatura degli infissi dell’abitazione, erano stati rubati numerosi monili in oro e bigiotteria, orologi, apparecchiature elettroniche, capi di abbigliamento e denaro contante.

Il provvedimento scaturisce da una minuziosa attività investigativa dei Carabinieri, a seguito dei numerosi furti in abitazione che, negli ultimi mesi dell’anno scorso, si sono registrati in Barge e in vari comuni della Valle Po.

I militari, attraverso l’analisi degli eventi delittuosi (analogie e modus operandi), nonché grazie alle preziose informazioni fornite da alcuni testimoni e all’analisi delle immagini estrapolate da sistemi di videosorveglianza, sono stati in grado di identificare l’odierno indagato, il quale, in concorso con altri soggetti in corso di identificazione, si è reso responsabile dei furti in abitazione contestatigli.

L’uomo è stato quindi sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari e nei giorni scorsi è comparso dinanzi al competente GIP per l’interrogatorio di garanzia.

Sono tuttora in corso indagini finalizzate ad accertare l’eventuale coinvolgimento del predetto indagato in altri furti in abitazione e ad identificare i suoi complici.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium