/ Attualità

Attualità | 19 gennaio 2019, 11:08

Accordo Alstom-Siemens, il sindaco di Savigliano Ambroggio: "Non nascondo le mie preoccupazioni"

Riceviamo e pubblichiamo

Accordo Alstom-Siemens, il sindaco di Savigliano Ambroggio: "Non nascondo le mie preoccupazioni"

Si è svolto il 15 gennaio a Milano, presso la sede di Assolombarda, l’incontro chiesto dal Coordinamento nazionale di Alstom con la Direzione italiana per una discussione sul progetto di fusione. Come Sindaco di Savigliano, città dove ha sede il sito di progettazione e produzione più importante di Alstom in Italia e del Pendolino, non nascondo le mie preoccupazioni anche alla luce della posizione della Commissione Europea antitrust.

Nel corso di un incontro aperto con la direzione Alstom del Sito di Savigliano, il management  ha illustrato e chiarito la situazione, della quale vorrei a mia volta informarvi, dal momento che noi tutti abbiamo a cuore il presente e il futuro dell’Alstom di Savigliano.

Alstom, a seguito della «Dichiarazione di Opposizione» del 29 ottobre, ha concordato congiuntamente  con Siemens di presentare alla Commissione Europea un pacchetto di rimedi lo scorso 12 dicembre. Questo pacchetto rappresenta la risposta alle preoccupazioni della Commissione, pur preservando il valore industriale ed economico dell'accordo.

Nel corso dell’incontro, la direzione del sito di Savigliano ha chiarito che i rimedi proposti comprendono, principalmente, attività di segnalamento e alcuni prodotti di materiale rotabile e rappresentano circa il 4% per cento del fatturato dell'entità risultante dalla concentrazione.

Il primo pacchetto di interventi riguarda le attività di segnalamento.

I Paesi potenzialmente interessati sono Belgio, Grecia, Romania, Spagna, Regno Unito e in proporzioni minori Italia, Danimarca, Paesi Bassi e Croazia. Il secondo pacchetto riguarda il materiale rotabile. Le due aziende hanno proposto di cedere la piattaforma Velaro (Siemens) o in alternativa la piattaforma Pendolino (Alstom) e le relative attività di manutenzione.

Alle domanda sul punto specifico del Pendolino, treno progettato e costruito a Savigliano, la Direzione italiana ha riportato che la Commissione europea avrebbe affermato che «la cessione del Pendolino non sarebbe un rimedio adeguato alla richiesta formulata».

Tuttavia, non si può ancora escludere con certezza la cessione delle attività Pendolino. La direzione ha concluso ricordando che una decisione della Commissione è prevista entro il 18 febbraio 2019.

In questo incontro è stata infine sottolineata la buona visibilità del Sito di Savigliano in termini di carichi di lavoro, grazie principalmente alle commesse attualmente in corso relativamente ai treni alta velocità per NTV e regionali di nuova generazione per Trenitalia.

Il Sindaco Giulio Ambroggio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium