/ Attualità

Attualità | 22 gennaio 2019, 14:40

"Sono viva grazie al vaccino": il post della studentessa di Lagnasco colpita da meningite a Padova

La 19enne era stata ricoverata lo scorso 6 gennaio all'ospedale Sant'Antonio della città veneta. Aveva subito risposto bene alle cure. Il 13 gennaio il suo intervento su Facebook, che ha raccolto centinaia di like e condivisioni

"Sono viva grazie al vaccino": il post della studentessa di Lagnasco colpita da meningite a Padova

Tantissimi apprezzamenti e davvero numerose condivisioni per il post dello scorso 13 gennaio, pubblicato sul suo profilo Facebook dalla 19enne di Lagnasco colpita da meningite batterica il giorno dell'Epifania.

Si era occupato del caso anche il nostro giornale. Che aveva dato anche notizia del miglioramento delle condizioni della giovane donna. Seppur ricoverata in gravi condizioni, aveva da subito risposto bene alle terapie.

 

Lei è Benedetta, che scrive: "La mia intenzione, con questo post, non è fare discorsi "politicizzati". Rispetto le idee di tutti, così come pretendo che vengano rispettate le mie. Desidero semplicemente gettare un po' di luce sulla mia vicenda. Sono stata colpita da meningite batterica da meningococco di ceppo B, una forma piuttosto rara e, nella maggior parte dei casi, fulminante. Ancora non avevo il vaccino per il ceppo B nello specifico, ma ero già protetta grazie al tetravalente contro i ceppi A, C, Y e W. Con ogni probabilità, proprio questo mi ha salvata concedendomi il tempo di arrivare in ospedale dove ho potuto iniziare da subito le cure necessarie".

Poi continua: "Trovo assurdo che, nonostante gli enormi progressi raggiunti in campo medico, si continui ad essere restii e diffidenti. Nessuna scienza è esatta, ma ciò non significa che bisogna rifuggire in toto i potentissimi strumenti di prevenzione sanitaria di cui siamo in possesso".

Barbara Simonelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium