/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 22 gennaio 2019, 15:32

Più multe (ma calano quelle ai "varchi") e meno incidenti: un anno di servizi della Polizia Municipale albese

Con 34mila ore di servizio in dodici mesi i 24 agenti in forza al Corpo cittadino hanno risposto a oltre 9mila richieste di intervento, monitorato altrettanti veicoli grazie al Targa System e sbrigato poco meno di 5mila tra atti e pratiche

Più multe (ma calano quelle ai "varchi") e meno incidenti: un anno di servizi della Polizia Municipale albese

In lieve calo gli incidenti stradali rilevati sul territorio comunale, in moderata crescita le multe elevate per infrazioni al Codice della Strada, anche se diminuiscono invece quelle l’accesso non autorizzato alla zona pedonale e quelle per altre infrazioni ai regolamenti comunali. Crescono le richieste di intervento (oltre 9mila) cui i 24 agenti in forza al Corpo fanno fronte con una media di oltre 1.600 ore di servizio svolte, tre quarti delle quali impegnati in servizi sul territorio.  

Sono alcuni dei dati che caratterizzano il bilancio di attività 2018 del Corpo di Polizia Municipale guidato dal comandante Antonio Di Ciancia, che ha da poco reso noto un ampio e dettagliato consuntivo su quanto svolto nei dodici mesi appena trascorsi.


INCIDENTI STRADALI IN LIEVE CALO
E NESSUN SINISTRO MORTALE

Particolare impegno è stato richiesto al Comando sul fronte della rilevazione degli incidenti stradali avvenuti su tutto il territorio comunale, sia in centro abitato che fuori.

Su 139 incidenti avvenuti nell’anno 2018, ben 131 (94%) sono stati gestiti dalla Municipale (l’anno prima erano rispettivamente 147 e 135) coinvolgendo persone ferite (92) e veicoli (237), anche quest’ultimi in leggero calo rispetto al 2017 (251).

Fortunatamente, a dispetto dell’anno 2017 (quando se ne verificò uno), non si sono registrati incidenti mortali. La normativa sull’omicidio e lesioni stradali del 2016, fissando la procedibilità d’ufficio per le lesioni superiori a 40 giorni di prognosi sanitaria, ha comportato per l’ufficio infortunistica la redazione di 6 comunicazioni di notizia di reato alla Procura di Asti e 4 per guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Su 131 incidenti rilevati, ben 16 hanno visto coinvolti almeno un pedone, con 17 persone ferite e 69 giorni di prognosi, di cui con 3 prognosi di 60 giorni e denuncia per lesioni stradali, mentre gli incidenti con almeno un ciclista sono stati 7, con 84 giorni di prognosi.

La causa degli incidenti stradali è dovuta alla violazione delle seguenti principali norme stradali: 20 incidenti per mancata regolazione della velocità del veicolo, 20 per mancata precedenza, 13 per la distanza di sicurezza, 13 per mancata inosservanza della mano da tenere, 5 per violazione della segnaletica stradale, 5 per il sorpasso, 5 a causa di veicoli in divieti di sosta, 1 per superamento dei limiti di velocità; per i restanti incidenti non è stato possibile risalire con certezza ad una violazione sulle norme di comportamento fissate dal
Codice della Strada.


OLTRE 9.700 RICHIESTE DI INTERVENTO,
34MILA ORE DI SERVIZIO SVOLTE

Il Comando di Polizia Municipale continua ad assicurare il servizio ai cittadini dalle ore 7 alle ore 20 per 7 giorni alla settimana, per un totale di 34.112,50 ore che, distribuite per i 21 appartenenti operatori del Corpo di Polizia Municipale, corrispondono ad una media di 1.624 ore individuali annue. Il 76% sono distribuite in servizi esterni e il restante per la centrale operativa, ufficio verbali e comando.

Come già nel 2017, sono in continua crescita le segnalazioni e richieste di intervento pervenute alla Centrale operativa del Comando tramite posta (oltre 9.700 richieste scritte), in modo diretto e personale attraverso gli uffici comunali e i vigili di quartiere di Piave, Moretta e Mussotto, ma soprattutto attraverso Internet con la posta elettronica letta direttamente dal personale di Polizia municipale poliziamunicipale@comune.alba.cn.it.



36MILA MULTE PER VIOLAZIONI
AL CODICE DELLA STRADA

Nell’anno 2018 sono state accertate 36.986 violazioni al Codice della Strada (erano state 37.141 a fine 2017), di cui 1.243 con decurtazione punti (per un totale di 3.925 violati) e 36 verbali per violazioni ai regolamenti comunali.

Le principali infrazioni riguardano le seguenti violazioni: 14.225 divieto sosta e fermata; 13.517 divieto circolazione area pedonale; 4.812 violazioni centro abitato; 896 limiti di velocità; 450 sosta su passaggio pedonale/pista ciclabile; 255 sosta su parcheggi invalidi; 80 mancata revisione veicoli; 43 distanza di sicurezza/guida pericolosa; 33 mancata assicurazione/fermo; 29 precedenza/sorpasso; 28 cinture di sicurezza; 18 telefonino/lenti; 11 precedenza pedoni;  10 patente di guida; 5 casco/ciclomotori; 4 guida in stato di ebbrezza/sostanze stupefacenti; 2.570 altre violazioni.


CALANO LE INFRAZIONI
RILEVATE AI VARCHI ELETTRONICI

Nell’anno 2018 sono stati messi in funzione 6 varchi del centro storico per il controllo dell’area pedonale, ai quali si sono aggiunti, a partire dal 5 dicembre, quelli di via Mazzini e via Cerrato.

La gestione dell’area pedonale è stata interamente svolta dal personale dell’ufficio verbali e della centrale operativa che hanno ricevuto nell’anno 2018 complessive 988 richieste di accreditamento (512 permessi di carico/scarico merci, 240 residenti e/o domiciliati, 236 permessi disabili). Considerevoli le richieste di giustificazione di accessi straordinari (2.047 invii), con oltre 46mila transiti nell’arco dell’anno.
Le infrazioni accertate per i varchi elettronici sono state 13.517, in calo rispetto al 2017 (14.921).


9MILA VEICOLI MONITORATI
IN 31 USCITE CON IL TARGA SYSTEM

E’ proseguito anche nel 2018 l’utilizzo del targa-system, con 31 uscite giornaliere e oltre 9mila veicoli monitorati, per il controllo automatico dei veicoli in merito al possesso dell’assicurazione obbligatoria, revisione periodica, fermi amministrativi, pignoramenti e furti (80 violazioni per mancata revisione, 30 per assenza di assicurazione obbligatoria, oltre 80 inviti a presentare la documentazione mancante).


OLTRE 4.800 ATTI E PRATICHE SBRIGATE

Sono invece 4.844 gli atti e le pratiche amministrative sbrigate dagli uomini del Corpo. Rientrano in questo elenco 548 notifiche atti giudiziari e 176 notifiche amministrative; 1.100 accertamenti anagrafici; 88 accertamenti stranieri Questura/acquisizione cittadinanza; 988 permessi di transito rilasciati/rilascio parere (236 per persone disabili); 436 autorizzazioni occupazione suolo pubblico; 312 mercati settimanali gestiti, oltre a 156 produttori agricoli; 508 rilascio autorizzazioni commerciali fiera; 217 ordinanze emesse in materia di circolazione stradale; 27 ordinanze sanitarie Tso; 10 ordinanze sicurezza pubbliche manifestazioni; 18 interventi ambientali/edilizi/pubblico decoro; 21 sopralluoghi di polizia edilizia; 192 ricorsi amministrativi Giudice di Pace (59)/Prefetto (133); 47 atti di Polizia giudiziaria tra cui 22 Cnr, deleghe di indagini, denunce e querele.


I SERVIZI IN CONVENZIONE

Il servizio di Polizia Locale, comprendente i servizi stradali, commerciali e polizia amministrativa, viene gestito in forma associata e regolata con apposita convenzione tra i comuni di Castagnito, Diano e Guarene, e con l’Unione Castelli tra Roero e Monferrato con sede in Govone di cui fanno parte le amministrazioni comunali di Castellinaldo, Govone e San Martino Alfieri.

Oltre al progetto nazionale per il controllo dell’autotrasporto nazionale e internazionale in collaborazione con le altre forze di polizia statali, sono stati effettuati mensilmente pattuglie miste con la Polizia di Stato per il controllo del territorio.

Ezio Massucco

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium