/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 23 gennaio 2019, 14:04

Realizzato in cemento armato e plastica riciclata: sabato si inaugura il ponte sul torrente Colla a Boves

Il sindaco Paoletti: "Abbiamo speso 140mila euro per rifare quella passerella, costruita a metà degli anni 2000 e marcita nel giro di pochissimi anni. Un intervento che ci saremmo voluti risparmiare"

Realizzato in cemento armato e plastica riciclata: sabato si inaugura il ponte sul torrente Colla a Boves

I lavori di rifacimento del ponte ciclopedonale sul torrente Colla a Boves, passerella verso frazione San Mauro, erano iniziati lo scorso ottobre 2018. Sono terminati: sabato 26 gennaio ci sarà l'inaugurazione. Il ponte era stato rimosso a fine giugno scorso: realizzato a metà degli anni 2000, era stato chiuso nel 2014 per cedimenti.

Ed è proprio su questo aspetto che si scalda il sindaco Maurizio Paoletti: "Un grande sperpero di denaro pubblico. Quel ponte è durato 6/7 anni, perché è marcito nel giro di pochissimo. Era stato realizzato in larice, aperto senza collaudi".

Nel post in cui annuncia l'inaugurazione, scrive: "Sabato inaugureremo il ponte; un intervento che avremmo voluto risparmiarci soprattutto per le casse del comune. Nel 2006 ero all'opposizione ed in consiglio sollevammo all'allora Giunta Pellegrino Riccardo e Maria Peano tutti i nostri dubbi sull'opera e sulla sua durata essendo in legno. Ci ignorarono. La storia ci ha dato maledettamente ragione. Nel 2014 abbiamo dato corso all'azione legale ma ahimè, quando la causa era all'ultima udienza, la ditta è fallita. Abbiamo inserito nella programmazione straordinaria l'intervento che ora è giunto al termine con tutte le autorizzazioni ed il collaudo finale".

Il ponte è in cemento armato, mentre la passerella, in piano e non più ad arco, è stata realizzata in plastica riciclata. Il costo finale è di 140 mila euro, anche se, specifica ancora Paoletti, "ne sono stati spesi molti di più, se si conta anche la precedente opera, durata pochi anni".

Una seconda passerella, in fase di autorizzazione, verrà realizzata a Rivoira.

Barbara Simonelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium