/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 23 gennaio 2019, 11:30

“Valorizziamo e torniamo a coltivare la patata di montagna”: Casteldelfino lancia il progetto pilota “Tru-forma”

Coltivatori del paese riceveranno le sementi per avviare dei campi di coltura sperimentali. Dopo la raccolta dei tuberi ci sarà un confronto qualitativo e di produzione che avrà lo scopo di orientare le scelte future. Le patate verranno vendute durante la “Fiero de Son Martin” di ottobre

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

“Tru-forma” è il nome del progetto attraverso il quale l’Amministrazione comunale di Casteldelfino mira a valorizzare la patata di montagna.

Il nome del progetto pilota prende spunto dalla traduzione – in lingua d’oc – del tubero.

Ce la spiega meglio il sindaco di Casteldelfino, Alberto Anello: “L’iniziativa è volta a promuovere e testare alcune varietà di patate di montagna particolarmente vocate alla cucina di valle comprese le famose ravioles della Valle Varaita”.

Un connubio, dunque, tra eccellenze del territorio ed enogastronomia che – specie negli ultimi anni, si sta rivelando sempre più vincente.

Il progetto che sta nascendo in alta Val Varaita trae origine da una serie di contatti con Bruna Papa, sindaco di Formazza (nel Verbano-Cusio-Ossola): “Qui – continua Anello – è stato intrapreso da tempo un simile percorso, in collaborazione con l’Università di Firenze e con la condivisione professionale e tecnica del dottor Antonio Iannussi dell’Istituto Agrario di Crodo”.

L’obiettivo del Comune di Casteldelfino, invece, è quello di porre “sotto osservazione” e tornare coltivare antiche varietà di patata di montagna, con ottime proprietà organolettiche.

Un percorso – illustra il primo cittadino – che prevede il coinvolgimento di una decina di coltivatori disponibili. Riceveranno gratuitamente le sementi selezionate, già oggetto di importanti studi professionali, per avviare campi di coltura sperimentali su tutto il territorio comunale”.

La sperimentazione, che terminerà con la raccolta dei tuberi, verrà poi seguita da un confronto qualitativo e di produzione che avrà lo scopo di orientare le scelte future.

Le patate di montagna di Casteldelfino saranno commercializzate durante la “Fiero de Son Martin”, appuntamento di ottobre. Il gruppo dei coltivatori che aderiranno al progetto si incontrerà, nel mese di marzo, con il dottor Iannussi, nei locali del Municipio.

Sarà l’occasione per approfondire gli aspetti del progetto e consegnare le sementi per i campi sperimentali.

Per qualsiasi informazioni ed adesione: comune.casteldelfino@multiwire.net.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium