/ Agricoltura

Che tempo fa

Cerca nel web

Agricoltura | 24 gennaio 2019, 18:12

Estinzione della fauna ittica per la presenza dei cormorani: Graglia (FI) sollecita la Regione

Necessario, per il vicepresidente del Consiglio regionale, rinnovare il piano di contenimento, in provincia di Cuneo fermo al 2012-2013

Estinzione della fauna ittica per la presenza dei cormorani: Graglia (FI) sollecita la Regione

“Ho sollecitato la Giunta regionale affinché intraprenda tutte le azioni necessarie al contenimento del cormorano a seguito dell’aumento dei danni sia sugli allevamenti ittici sia sulla fauna ittica autoctona. La attività predatoria del cormorano sta colpendo in particolare salmonidi e timalidi, anche con il rischio della loeo estinzione”.

Ad affermarlo il vicepresidente del Consiglio regionale Franco Graglia che ha discusso un question time sull’argomento. Conclude Graglia: “La Regione ha delegato la competenza alle Province. Sia la Città Metropolitana di Torino sia la Provincia di Cuneo hanno adottato dei piani negli anni passati. Quello della Provincia di Cuneo è però datato 2012-2013. È quindi necessario rinnovarlo per evitare danni irreparabili all’ecosistema e alle aziende ittiche visto che il cormorano nei trasferimenti dagli ambienti acquatici naturali agli allevamenti può introdurre agenti patogeni presenti nei pesci selvatici. Continuerò a monitorare la situazione confidando nell’attenzione di tutte le istituzioni locali”.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium