/ Curiosità

Curiosità | 28 gennaio 2019, 15:43

In vendita un'intera borgata alpina a 360mila euro a Batuira di Castelmagno

Uncem sta spingendo molto in questa direzione. Il presidente Bussone: "Dare nuova vita ai borghi alpini e appenninici come Batuira costituisce un valore per l'intero Piemonte, per tutta l'Italia e per l'intera collettività"

In vendita un'intera borgata alpina a 360mila euro a Batuira di Castelmagno

Vendesi azienda agricola di circa 22 ettari fra pascoli, seminativi, boschi e orti con annessa tipica borgata alpina (Batuira) parzialmente ristrutturata.

La borgata si trova nel Comune di Castelmagno sulla strada Colletto-Valliera a 1612 mt. La strada da Colletto a Valliera è asfaltata (1,6 km), il tratto che separa Valliera da Batuira è sterrato e percorribile in pochi minuti con un comodo fuoristrada.

Comincia così l'annuncio comparso su un sito di annunci immobiliari, dove viene messa in vendita un'intera borgata alla cifra di 360mila euro, praticamente il costo di un appartamento in città.

L'annuncio non è così fuori del comune, anzi, sono sempre più numerose le occasioni di questo tipo. Si può fare impresa, agricola e turistico-ricettiva. Una bella proposta per giovani e meno giovani, nel noto paese che dà il nome a un formaggio Dop tra i più noti al mondo. Le opportunità come quella di Castelmagno si moltiplicano, non sono isolate, complice anche alcune importanti iniziative di rivitalizzazione dei borghi alpini avviate, come quella di Ambornetti a Ostana a opera di un gruppo di giovani imprenditori torinesi.

Ma cosa, concretamente, è in vendita? La superficie abitativa complessiva è di circa 500 mq ed è composta da: 5 baite di cui 2 dotate di soppalco, 2 su 3 piani ed 1 su 2 piani; 1 legnaia con annesse 2 stanze; 2 stalle; 3 magazzini; 1 stanza con forno a legna; a se stante una baita completamente ristrutturata adibita a bagno con doppi servizi igienici con wc, acqua calda e docce collegati con degrassatore e fossa biologica. Gli impianti idrici e elettrici e calderina a gas (certificati) sono situati al piano inferiore.

Inoltre, rientrano nella proprietà:

• 1 baita da ristrutturare adibita a forno della borgata; 1 fontana al centro della borgata, 1 fienile, 3 baite collabenti, Zona BBQ

La borgata è fornita di energia elettrica 6 kw per il 90% dei fabbricati e di acquedotto. Tutti gli immobili sono accatastati e le ristrutturazioni sono state eseguite con regolari permessi di costruire. Tappa imprescindibile sui percorsi escursionistici della zona. Ideale per attività ricettive (B&B, agriturismo) e pratiche meditative.

Tantissimi altri gli esempi che Uncem ha censito, i borghi dove gli Enti locali stanno lavorando per attrarre investimenti, nuovi abitanti, giovani famiglie con bambini in età scolare, e anche nuove imprese, negozi, piccole aziende agricole, artigiane, turistico-ricettive. Un'azione nella quale Uncem crede molto e per la quale serve managerialità.

Marco Bussone, Presidente nazionale Uncem: "Dare nuova vita ai borghi alpini e appenninici come Batuira costituisce un valore per l'intero Piemonte, per tutta l'Italia e per l'intera collettività. Evitare che i borghi, gli immobili siano ridotti a ruderi e i prati siano invasi da boschi è un servizio ecosistemico-ambientalo che deve essere riconosciuto dalle istituzioni e dal sistema economico nazionale".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium