/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 01 febbraio 2019, 17:24

La Procura rende nota la foto segnaletica del presunto killer di Anna Piccato, uccisa con ferocia a Barge

L’immagine giunge dal Comando provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Cuneo: il 40enne Daniele Ermanno Bianco si trova in carcere dal 24 gennaio

Daniele Ermanno Bianco

Daniele Ermanno Bianco

Dal Comando provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Cuneo giunge agli organi di stampa la foto di Daniele Ermanno Bianco, il presunto assassino di Anna Piccato, pensionata 70enne uccisa a Barge il 23 gennaio scorso.

“La Procura della Repubblica di Cuneo ci ha appena autorizzati a diffondere la foto di Bianco – scrive il tenente colonnello Marco Pettinato, comandante del reparto operativo - tratto in arresto lo scorso 24 gennaio poiché ritenuto essere l’autore dell’omicidio della signora Piccato”.

Bianco non è un volto nuovo per le forze dell’ordine. Sul suo conto infatti, in passato ci sono state denunce per una serie di reati contro il patrimonio: furti in abitazione, tentate rapine, furto di carburante da una trentina di auto.

In passato finì anche in carcere, in due occasioni: la prima per aver utilizzato, in alcuni negozi del torinese, banconote false; la seconda, invece, per la ricettazione di un motorino. Nella sua fedina penale non compaiono, però, reati di natura violenta.

L’uomo si professa innocente, sin dal momento del fermo.

È difeso dall’avvocato Davide Ambrassa, che mette in dubbio il tessuto probatorio, frutto di un grande lavoro investigativo degli inquirenti, e che ha presentato istanza di scarcerazione al Tribunale della Libertà di Torino.

La Procura (coordinano le indagini il procuratore capo Onelio Dodero e il PM Alberto Braghin), dal canto suo, si è vista confermare, dal GIP, la richiesta di misura cautelare in carcere per il 40enne.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium