/ Attualità

Attualità | 03 febbraio 2019, 14:00

Saluzzo, incontro sulle conseguenze economiche e sociali del cambiamento climatico

Lunedì 4 febbraio all’oratorio don Bosco. Il quadro sarà delineato da Lodovica Gullino, docente universitaria, direttore di Agrinnova. Parlerà dell’impatto in agricoltura, di danni alle produzioni ed ecosistemi, di spostamento di patogeni e del fenomeno di movimento di persone da Sud a Nord:”i migranti climatici”

Immagine della locandina dell'incontro

Immagine della locandina dell'incontro

Lunedì 4 febbraio alle 15 all’oratorio don Bosco in via Donaudi 26 è in programma l’incontro "Cambiamenti climatici, conseguenze economiche e sociali".

Del tema parlerà Maria Lodovica Gullino, professore ordinario dell’Università di Torino, direttore di Agrinnova. Affronterà non solo gli aspetti tecnici del cambiamento climatologico in atto che ha portato ad un aumento del riscaldamento globale con relativi effetti associati, ma dell’impatto sull’agricoltura, sull’economia, di danni alle produzioni alimentari, la minaccia a specie, cambianti di habitat ed ecosistemi.

Il fenomeno sarà un acceleratore, spiega  la docente, del peggioramento di condizioni socio-economiche di popolazioni che vivono in determinate aree geografiche del pianeta, le più povere e vulnerabili, dove già si stanno sperimentando gli effetti peggiori del mutamento.

Aumenterà il movimento di persone da Sud, dall’Africa in particolare, al Nord, determinando quello che viene definito il fenomeno dei "migranti climatici".

Verranno presentate da vicino, con esempi italiani, le correlazioni del riscaldamento: la vulnerabilità dell’agricoltura ad esempio, ambito in cui la dottoressa Gullino è un riferimento internazionale. Anche i microrganismi, i patogeni, i parassiti,  causa di notevole perdita di coltivazioni agricole rivedranno la loro strategia di adattamento.

“Nel giro di 50 anni i patogeni della Sicilia si avvicineranno a quelli del Marocco. La ricerca deve aiutarci a mitigare questo fenomeno mettendo in campo strumenti adeguati e fornendo indicazioni utili per un adeguato piano strategico”.

L’incontro aperto a tutti è organizzato dalla Comunità "Laudato Sì" e dall’Associazione Obiettivo Fraternità Onlus.

 

 

vilma brignone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium