/ Attualità

Attualità | 04 febbraio 2019, 15:20

"La memoria corta del consigliere comunale di Vicoforte Sebastiano Massa": l'intervento dell'ex consigliere Renato Ferrua

Le dichiarazioni dell'attuale rappresentante della minoranza consiliare di Monastero di Vasco sono riferite all'ondata di furti che ha colpito in queste settimane la città del Santuario

Renato Ferrua

Renato Ferrua

L'ondata di furti (o tentati tali) che Vicoforte ha subìto nelle ultime settimane è stata oggetto di discussione anche sui banchi del Consiglio comunale, con l'esponente dell'opposizione, Sebastiano Massa, che ha domandato al sindaco, Valter Roattino, di enumerare le contromisure sin qui adottate per arginare il fenomeno.

Un intervento che non ha riscontrato i favori di Renato Ferrua, attuale rappresentante della minoranza consiliare di Monastero di Vasco e, in passato, consigliere comunale proprio presso il Comune vicese.

"È strano - ha dichiarato lo stesso Ferrua - come il punto di vista muti radicalmente quando, dopo anni di maggioranza, si cade in minoranza. È evidente, da quanto ultimamente viene esternato dal consigliere Sebastiano Massa, che, finalmente, si è accorto di un problema che in realtà affligge Vicoforte già da diversi anni e relativo ai furti e alla sicurezza dei cittadini. Anni (2004-2014) in cui l'attuale capogruppo di minoranza è stato sia vicesindaco che assessore e durante i quali il gruppo di minoranza di cui facevo parte ha più volte sollecitato quelle amministrazioni ad adottare misure preventive. In particolare, avevamo più volte richiesto l'installazione di sistemi di videosorveglianza e il potenziamento dell'organico della polizia locale, arrivando addirittura a richiedere la convocazione di un Consiglio comunale straordinario per trattare l'argomento in seguito al verificarsi di una situazione analoga a quella che si è vissuta nei mesi scorsi".

"L'amministrazione di cui faceva parte Massa - prosegue Ferrua -, però, si è sempre dimostrata non sensibile alla problematica e le nostre sollecitazioni sono state sempre respinte. Se fossero state accolte, invece, oggi Vicoforte potrebbe vantare un sistema di videosorveglianza sul territorio utile, necessario, valido deterrente contro la microcriminalità e valido supporto alle forze dell'ordine. Lascia allora stupefatti la richiesta di Massa al sindaco relativa a quali iniziative lo stesso abbia posto in essere per arginare il fenomeno della criminalità e i risultati ottenuti. Meglio sarebbe se Massa chiedesse a se stesso quali iniziative avrebbe potuto - anzi dovuto - adottare per far sì che oggi il Comune di Vicoforte non si trovasse a lamentare, per l'ennesima volta, tale situazione".

Ferrua conclude quindi il suo intervento come segue: "Oltre a essere vicese di nascita e ad aver risieduto per molti anni a Vicoforte, sono stato consigliere del Comune per oltre dieci anni. Ho sempre cercato di portare avanti una minoranza di tipo costruttivo e collaborativo, non meramente pretestuosa e di opposizione fine a se stessa. Soltanto così nell'ambito delle nostre piccole amministrazioni locali si possono ottenere i migliori risultati per la collettività e per l'intero territorio. Spiace constatare che, invece, pur di andare contro comunque alla maggioranza, adesso il consigliere Massa faccia proprie interrogazioni e richieste politiche che in passato non gli sono appartenute e che, infatti, non hanno visto la realizzazione".

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium