/ Cronaca

Cronaca | 07 febbraio 2019, 10:08

“Novità molto rilevanti” sull’omicidio di Barge, ma Daniele Bianco rimarrebbe l’unico indagato

Il 40enne fermato il 24 gennaio scorso, una ventina di ore dopo il crimine, continua ad essere rinchiuso nel carcere di Cuneo. Domani (venerdì) Procura e Carabinieri illustreranno in conferenza stampa tutti i maggiori dettagli sull’indagine, che prosegue dal 23 gennaio a ritmo serrato

“Novità molto rilevanti” sull’omicidio di Barge, ma Daniele Bianco rimarrebbe l’unico indagato

Ci sono “novità molto rilevanti” in merito alle indagini sull’omicidio di Barge.

Lo conferma l’Arma dei Carabinieri, che ha convocato per domani (venerdì), alle 10.30, una conferenza stampa presso il comando provinciale di Cuneo.

Daniele Ermanno Bianco, il 40enne in carcere dal 24 gennaio scorso, rimarrebbe comunque l’unico indagato per l’omicidio di Anna Piccato, pensionata di 70 anni ritrovata morta nei Giardini d’Annonay, lungo via Giolitti, a Barge.

L'uomo è ritenuto essere "l’autore materiale" del crimine, come precisano gli inquirenti, colui quindi che colpito più volte al cranio la 70enne.

Il cadavere è stato ritrovato la mattina del 23 gennaio, ai piedi del muro perimetrale della chiesa di San Rocco. Neanche 24 ore dopo, Bianco è stato fermato dai Carabinieri: interrogato a lungo, ha fornito versioni e racconti contraddittori fra loro.

È stato tradotto in carcere a Cuneo, dov’è stato sentito anche dal procuratore capo Onelio Dodero e dal PM Alberto Braghin (che coordina le indagini), e dove si trova tutt’ora, dopo che il GIP ha convalidato la misura cautelare richiesta dalla Procura.

Il legale di Bianco, Davide Ambrassa, ha presentato istanza di scarcerazione al Tribunale del Riesame di Torino, che non si è ancora pronunciato: la difesa contesta il quadro messo in piedi dagli inquirenti, a suo dire “poco credibile”.

Bianco, però, continua a rimanere rinchiuso in carcere.

Le indagini sono sempre proseguite a ritmo serrato, e continuano tutt’ora. Col passare dei giorni, però, i Carabinieri hanno raccolto nuovi elementi che, con ogni probabilità, verranno presentati domani (venerdì) in conferenza stampa, alla presenza del procuratore capo Dodero.

Nicolò Bertola - Barbara Simonelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium