/ Curiosità

Curiosità | 08 febbraio 2019, 11:33

Domenica a Frassino un convegno dedicato a Francois Fontan

L’occasione è data dalla riedizione del libro “Etnismo”, un’opera capitale sulla teoria della liberazione nazionale nel mondo, soprattutto in Europa. Fontan fu l’ispiratore del Mao (Movimento Autonomista Occitano)

Domenica a Frassino un convegno dedicato a Francois Fontan

Domenica 10 febbraio in valle Varaita, presso il centro “Lhi Mestres” che ha sede nel municipio di Frassino, alle ore 16, verrà presentata la riedizione del libro “Etnismo” (editore Insula Papiros) a cura di Diego Corraine e Fredo Valla.

Un convegno che avrà al centro la figura e il pensiero di Francois Fontan, ispiratore del Mao, il Movimento Autonomista Occitano, che ebbe un certo qual seguito anche nelle nostre valli a partire dagli anni ’80.

Interverranno: Dino Matteodo, Diego Anghilante, Dario Anghilante e Sergio Berardo.

Seguirà, alle 17,30 circa, la proiezione del film-documentario “E lì lo solelh” a cura di Fredo Valla e Diego Anghilante.L’iniziativa è promossa dall’associazione culturale “Amun”. La casa editrice Insula/Papiros dedica la collana “Osservatorio” a saggi relativi alle nazioni e alle lingue che aspirano alla liberazione e alla ufficialità. Ha già pubblicato “Educazione e bilinguismo” di W. Mackey e M. Siguan, “Patria e matria” di Sergio Salvi, riedizione del classico di qualche decennio fa. Ora, in questa collana, trova posto la riedizione di un classico del pensiero nazionalista di liberazione moderno, ETHNISME (1975) di François Fontan (1929-1979), nella traduzione di Antonio Rovera pubblicata nel 1998 con il titolo “Etnismo. Verso un nazionalismo umanista”, con note di Jean-Louis Veyrac.

Nel ripubblicare ETNISMO a distanza di tanti anni, per gentile concessione dell’Associazione Lou Soulestrei, l'Editore Insula/Papiros si propone di far conoscere un'opera capitale della teoria della liberazione nazionale nel mondo, soprattutto in Europa. Il libro, curato da Diego Corràine e da Fredo Valla, fa luce sulla distinzione fra stato e nazione, propone una classificazione sulle lingue e nazioni negate d'Europa e del mondo, fa la storia delle lotte di liberazione nazionale. A situare il pensiero di Fontan nei nostri giorni ci pensa Sergio Salvi, che ha scritto appositamente una lucidissima e equilibrata presentazione della figura di Fontan.

Ad arricchire e completare le riflessioni di Salvi sull'evoluzione e la portata della vita e del pensiero di F. Fontan, in questa edizione del libro, è presente una corposa serie di testimonianze dei principali attori della lotta occitanista ai tempi di Fontan nelle Valli Occitane in Italia: Vita di François Fontan di Dino Matteodo; «E i a lo solelh», un film su François Fontan di Diego Anghilante; Che cosa mi ha dato François Fontan di Dario Anghilante; «Se un popolo vuole vivere deve saperselo meritare» di Sergio Berardo.

Infine, a dare una impressione visiva della vita e del percorso politico di Fontan, sono presenti venti pagine di sue foto e di documenti del PNO da lui fondato. In allegato al libro di 154 pagine è presente un DVD con il film-documentario «E i a lo solelh» di Diego Anghilante e Fredo Valla.

GpT

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium