/ Speciale elezioni

In Breve

Speciale elezioni | 09 febbraio 2019, 11:10

Regionali, Chiamparino presenta il suo manifesto del sì: "Questo ultimo impegno politico della mia vita"

Tanti i politici cuneesi presenti: Federico Borgna, Maurizio Marello, Bruna Sibille, Davide Sannazzaro, Roberto Colombero, Mino Taricco e Andrea Olivero

Regionali, Chiamparino presenta il suo manifesto del sì: "Questo ultimo impegno politico della mia vita"

"Di sicuro questa sarà l'ultimo impegno politico della mia vita e spero per questo di essere premiato". Con queste parole il presidente Sergio Chiamparino ha aperto la presentazione del suo manifesto elettorale per le Regionali "Sì, al Piemonte del sì", attorno al quale si aggregheranno le forze politiche e civili a sostegno della sua candidatura a Presidente per la coalizione del centrosinistra, in programma questa mattina allo Sporting Dora di Torino. 

Qui, ha detto Chiamparino ricordando la sua esperienza prima da militante del Partito Comunista e poi sindacalista nella Cgil, "c'era la Michelin e venivo a distribuire i volantini".

Tanti i politici cuneesi che lo sostengono. Presenti allo Sporting Dora il sindaco di Cuneo e presidente della Provincia Federico Borgna, i sindaci di Alba Maurizio Marello, di Bra Bruna Sibille, di Cavallermaggiore Davide Sannazzaro, di Canosio Roberto Colombero. Poi il senatore Mino Taricco e l'ex vice ministro delle Politiche Agricole Andrea Olivero.

Il primo cittadino di Cuneo Borgna: "Sono qui perché Chiamparino ha fatto un ottimo lavoro. Sono stati cinque anni difficili gestiti con competenza e autorevolezza per traghettarci verso i prossimi cinque anni che saranno altrettanto complicati. M5S e Lega fermano il cambiamento che Chiamparino è in grado di governare".

"Sono convinto che dalle elezioni debba uscire Chiamparino perché ha governato bene ed è una garanzia per tutti", gli fa eco Marello.

"Il mio sostegno a Chiamparino è totale - commenta il sindaco di Bra Sibille -. Rappresenta per la Regione l'idea di futuro. E' quello di cui abbiamo bisogno, contro chi vuole portarci indietro e tagliare fuori il Piemonte. E' l'unica prospettiva  per il futuro".

Il sindaco di Cavallermaggiore Davide Sannazzaro: "Sostengo Chiamparino perché ha dato una presenza importante sul territorio, perché sa parlare alla gente e porta avanti quei valori del rispetto di cui abbiamo tanto bisogno".

Il sindaco di Canosio Colombero: "Sono qui perché l'esperienza dei cinque anni passati ha bisogno del consolidamento. La montagna ha avuto un interlocutore serio, rispetto al passato c'è stata maggiore attenzione alle esigenze di chi vive in nelle terre alte. Sergio Chiamparino è l'unica figura che può darci questa certezza".



cinzia gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium