/ Economia

Economia | 10 febbraio 2019, 14:07

Apertura nuovo Bistrot Cafè Dutt’ost: Inedito Insolito InCittà

Dopo il successo ottenuto in questi anni dal Bistrot Cafè Dutt’ost di Centallo, lo scorso autunno è nata l’idea di creare un locale simile anche per la clientela di Cuneo

Apertura nuovo Bistrot Cafè Dutt’ost: Inedito Insolito InCittà

Sabato 23 febbraio, alle ore 18.00, a Cuneo in Piazza Boves 11, ci sarà l’inaugurazione del locale giovane e moderno che i Cuneesi stavano aspettando da tempo con colazioni con caffetteria di qualità, business lunch e soprattutto, nelle serate dal giovedì al sabato, Lapinsa e Pala romana.

Dopo il successo ottenuto in questi anni dal Bistrot Cafè Dutt’ost di Centallo, lo scorso autunno è nata l’idea di creare un locale simile anche per la clientela di Cuneo. A distanza di alcuni mesi, l’idea si è trasformata in progetto e dal progetto alla realtà.

Il nuovo locale è un bistrot, termine che viene adottato nel 1800 a Parigi, dove alle origini molti artisti in genere e scrittori si rifugiavano pe creare i loro capolavori. Particolare è la scelta ricaduta sulla location in Piazza Boves in quanto è considerata dai Cuneesi “la piazza degli artisti”.

Il nuovo Bistrot Cafè Dutt’ost di Cuneo offrirà alla propria clientela colazioni con caffetteria di qualità, business lunch e soprattutto, nelle serate dal giovedì al sabato, la pinsa e Pala romana, impasti che arrivano dal prefermento biga e hanno una lievitazione di 72 ore con un’idratazione del 85%, sinonimo di altissima digeribilità.

Per la sera, oltre alla selezione di aperitivi, Dutt’ost ha creato un menù “Lapinsa e Pala”

Lapinsa: il nome pinsa deriva da "pinsare" (dal latino “pinsere”, allungare), verbo che spiega anche la forma di questo prodotto romano, che presenta una forma ovale con spessore di circa due centimetri, molto ricca di alveolatura all'interno della pasta, che la rendono leggera e croccante all'esterno e morbida all'interno.

I Maestri di cucina di Dutt’ost ci raccontano che per la tipologia di impasto, con mix di farine, soia, riso, grano duro e orzo selvatico (tritordeum cereale rivoluzionario dalle molteplici proprietà) e aggiunta di sale, l'utilizzo di lievito in pasta madre e l'alto contenuto di acqua (80/90%), risulta essere molto digeribile; questo è dovuto anche alla lunga lievitazione (ben oltre le 24 ore, fino a raggiungere le 150).

La Pala: questa miscela è stata studiata appositamente per la produzione di pizza in pala; è testata dai nostri Maestri e vanta un’ottima lavorabilità e un buon assorbimento.

I prodotti Dutt’ost realizzati con questo mix avranno una superficie croccante, friabile al palato; all’interno saranno caratterizzati da un’alveolatura ben sviluppata.

Il Dutt’ost proporrà a cena una gamma di tre varianti di Lapinsa e tre varianti di Pala a loro volta suddivise in due farciture studiate appositamente dai tecnici per esaltare al massimo tutti i sapori degli ingredienti.

Il Dutt’ost Cuneo sarà aperto con i seguenti orari:

· lunedì, martedì e mercoledì dalle 8.00 alle 20.00

· giovedì e venerdì dalle 8.00 alle 23.00

· sabato dalle 8.00 alle 24.00

· domenica chiuso

Per maggiori informazioni: Dutt’ost si trova a Cuneo, in Piazza Boves 11 - Telefono:   0171 332685. - http://www.duttost.it/ - https://www.facebook.com/duttost/

Informazione pubblicitaria

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium