/ Attualità

Attualità | 12 febbraio 2019, 22:07

Cuneo, Mauro Mantelli sulla riforma del TPL: "Ogni osservazione e rimostranza verrà tenuta in conto"

Riceviamo e pubblichiamo

Foto generica

Foto generica

Gentile Direttore,

colgo l'occasione di due lettere apparse sul Suo quotidiano online in merito alla profonda riforma del trasporto pubblico urbano di Cuneo presentata nella conferenza stampa del 6 febbraio e alla commissione consiliare del 7.

Voglio rassicurare tutti i cittadini che ogni loro osservazione, suggerimento o rimostranza verrà tenuta in conto e valutata tecnicamente e politicamente dall'amministrazione. Questa è la ragione per la quale abbiamo distanziato di 14 giorni la presentazione dall'entrata in vigore effettiva del nuovo piano.

Una delle due lettere è pubblicata a firma del Comitato di quartiere di Confreria, frazione nella quale vi sarà la presenza proprio domattina dalle otto alle 10 del pullman informativo messo a disposizione dal Consorzio che gestisce il trasporto pubblico. Stamattina lo stesso pullman, dove sono presenti due rappresentanti delle aziende in qualità di tecnici, era in piazza Galimberti. La presenza continuerà nei prossimi giorni secondo il calendario ampiamente pubblicizzato.

Un secondo strumento partecipativo è l'URP, ufficio relazioni col pubblico, che ha sede proprio sotto il comune. Le osservazioni vengono trasmesse in tempo reale all'ufficio trasporti e a me per conoscenza: l'ufficio  fornirà una prima risposta  in continuo contatto con l'agenzia per la mobilità, ente di livello regionale e regia di tutta l'operazione, e con il consorzio delle aziende.

Tutte le proposte compatibili con il disegno generale e coerenti con il pubblico interesse saranno accoglibili, sempre nei limiti della scarsità di risorse finanziarie a disposizione della Regione, soprattutto dopo l'ultima manovra finanziaria.

Questo piano è stato redatto grazie anche a un importante investimento in tecnologie operato dal consorzio "Granda bus". Ciò, oltre ad essere un enorme vantaggio conoscitivo su reali flussi di utenti è anche un fiore all'occhiello per la nostra provincia. Se si decide essendo informati, si decide meglio. Anche la partecipazione può essere smart quando può e vuole assumere informazioni prima di prendere una qualsiasi posizione.

Manterremo questo atteggiamento flessibile anche dopo il 18 febbraio, cioè dopo l'entrata in vigore delle nuove linee. Questo è il miglior tipo di democrazia del territorio che si possa oggi immaginare.

Grazie,

Mauro Mantelli, assessore ai trasporti del comune di Cuneo

Al Direttore

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium