/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 12 febbraio 2019, 19:13

"L'informazione non è un algoritmo": al via a Levico Terme il XXVIII Congresso nazionale della Stampa Italiana

312 giornalisti provenienti da tutta Italia. Nella delegazione piemontese anche la giornalista di Targatocn Cristina Mazzariello, gruppo Morenews

"L'informazione non è un algoritmo": al via a Levico Terme il XXVIII Congresso nazionale della Stampa Italiana

Il XXVIII Congresso nazionale della Stampa Italiana si è aperto oggi, martedi 12 febbraio, a Levico Terme, in Trentino.L'evento, a cui partecipano 312 giornalisti provenienti da tutta Italia, è stato dedicato ad Antonio Megalizzi.

Presente la famiglia del giovane giornalista ucciso a Strasburgo e il collega di Europhonica Alberto Ferrarizzo: "Antonio e Bartosz saranno per noi sempre maestri nella visione dell'Europa. Da ieri Europhonica è tornata on air".

"L'informazione non è un algoritmo. Liberta, diritti, lavoro nell'era delle fake news" è il titolo del Congresso in cui si rinnoveranno le cariche direttive della Fnsi (Federazione stampa nazionale italiana).

Dal 12 al 14 febbraio al Centro Congressi PalaLevico i giornalisti si confronteranno sul presente e sul futuro della professione. Sono stati invitati a partecipare alle assise anche il presidente del Consiglio, il ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico e il sottosegretario con delega all'Editoria. 

"Sui temi del lavoro, del futuro della professione, delle querele bavaglio e della libera informazione auspichiamo di poterci confrontare con il presidente Conte, il ministro Di Maio e il sottosegretario Crimi, che abbiamo formalmente invitato al Congresso della Stampa italiana. Più volte si è detto che è necessario che sindacato e governo si confrontino sui temi del precariato e del lavoro giornalistico: non c'è sede più idonea, pubblica e trasparente per parlare con la categoria di questi temi. Il premier e i ministri sono i benvenuti: il confronto è sempre salutare, anche quando le posizioni possono sembrare distanti o inconciliabili", affermano Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, segretario generale e presidente della FNSI.

cristina mazzariello

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium