/ Sanità

Sanità | 12 febbraio 2019, 20:13

Bra, presentato il progetto Alzheimer Cafè contro la solitudine dei malati e delle loro famiglie

Gli appuntamenti si terranno a cadenze mensili, presso il “Centro Incontro Anziani Comunale” in via Montegrappa

Bra, presentato il progetto Alzheimer Cafè contro la solitudine dei malati e delle loro famiglie

Anche Bra avrà il suo Alzheimer Cafè. L’iniziativa a favore dei malati di Alzheimer e delle loro famiglie, che ha già visto risultati molto positivi a Cuneo, è stata promossa dal Comune di Bra per collocare l’ambito patologico del disturbo in una dimensione quotidiana e sostenibile.

Maggiori informazioni sono state fornite nel pomeriggio di oggi, martedì 12 febbraio, nella Sala “Achille Carando” del Palazzo Municipale. A fare gli onori di casa, il sindaco Bruna Sibille, che ha poi passato la parola, tra gli altri, alle dottoresse Luisa Curti e Alessia Morelli, che hanno spiegato come il Cafè coinvolge tutta la comunità, creando le condizioni per una consapevolezza sempre più diffusa della malattia e delle sue implicazioni e costruendo una rete territoriale intorno ai malati e alle loro famiglie per farli sentire meno soli.

In questo senso, l’Alzheimer Cafè diventa un luogo dove i malati di Alzheimer ed i loro familiari, affiancati da professionisti e volontari, hanno l’opportunità di condividere esperienze stimolanti e piacevoli.

Questo tipo di situazione permette al malato di sentire che esiste un ambiente studiato per le sue esigenze, nel quale insieme ai suoi cari può ritrovarsi fuori dalle mura di casa, portando con sé la propria malattia senza doverla nascondere o sfuggire.

Al Cafè può affrontare, con l’ausilio di altri, un problema drammatico attraverso lo sviluppo di relazioni interpersonali e la valorizzazione delle sue risorse residue. Durante i Cafè i malati, seguiti da personale preparato, seguono attività organizzate appositamente per loro. I familiari e chi assiste il malato, hanno la possibilità di interagire con personale qualificato per saperne di più, condividere esperienze, preoccupazioni, soluzioni.

L’idea degli Alzheimer Cafè nasce nel 1997, in Olanda, dall’esperienza dello Psicogeriatra Bere Miersen, consapevole che per affrontare questa malattia non basta somministrare farmaci, ma è necessario un approccio psico-sociale e ludico-ricreativo che stimoli le facoltà cognitive presenti nei malati e nello stesso tempo alleggerisca il carico di cura e di gestione dei familiari che li assistono.

Gli Alzheimer Cafè sono ormai diffusi ovunque ed a Bra sarà ospitato nella sede attuale del “Centro Incontro Anziani Comunale” in via Montegrappa, 1, nelle seguenti date: 1, 15, 29 marzo; 12, 19 aprile; 3, 17, 31 maggio; 14, 28 giugno; 13, 27 settembre; 11, 25 ottobre; 8, 22 novembre; 6, 13 dicembre; 10, 24 gennaio 2020; 7, 21 febbraio 2020, dalle ore 9.30 alle ore 11.30.

Possono partecipare agli incontri gratuiti le persone residenti nei Comuni di Bra, Cherasco, Ceresole d’Alba, La Morra, Narzole, Pocapaglia, Sanfrè, Santa Vittoria d’Alba, Sommariva del Bosco, Sommariva Perno e Verduno. Le psicologhe conduttrici saranno le dottoresse Luisa Curti e Alessia Morelli, servizisociali.ambitobra@comune.bra.cn.it.

Silvia Gullino

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium