/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 16 febbraio 2019, 07:56

Presentazione dei restauri della Sala delle Alleanze del Museo Casa Cavassa

Sabato 23 febbraio alle 11 si svolgerà la presentazione dei restauri eseguiti nei mesi scorsi

Presentazione dei restauri della Sala delle Alleanze del Museo Casa Cavassa

Sabato 23 febbraio alle ore 11 si svolgerà la presentazione dei restauri eseguiti nei mesi scorsi nella cosiddetta "Sala delle alleanze" del Museo Casa Cavassa.

All'incontro interverranno:

  • Mauro Calderoni - Sindaco della Città di Saluzzo e Roberto Pignatta - Assessore alla cultura

  • Giovanni Rabbia - Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Saluzzo

  • Giulia Marocchi - Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le Province di Alessandria Asti e Cuneo

  • Concetta Brancato - ditta Temporestudio e Federico Doneux - ditta Doneux e soci

I lavori di restauro sono stati eseguiti grazie al finanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio di Saluzzo corrispondente a 40 mila euro L'intervento è stato avviato nel mese di agosto 2018 ed è stato realizzato dalla ditta Temporestudio per la parte relativa alle decorazioni pittoriche e dalla ditta Doneux e soci per la parte relativa al soffitto ligneo.

Con questo intervento si completa il recupero del piano terra del Museo Casa Cavassa.

La sala infatti presentava ancora sulle pareti neutre una tinteggiatura sintetica, non traspirante, presumibilmente realizzata tra gli anni Settanta e gli anni Ottanta del Novecento. Ciò aveva peggiorato lo stato di conservazione soprattutto della parete confinante su Via San Giovanni: nella zona inferiore erano presenti i danni causati da una forte umidità di risalita che per decenni aveva agito sulla pellicola pittorica e sull’intonaco, rendendo quasi illeggibili alcune porzioni del fregio.

Per quanto riguarda il soffitto, invece, oltre ad un intervento di pulitura e di antitarlo, è stato necessario innanzitutto procedere con la rimozione del materiale presente nei vani interni (ovvero detriti costituiti da sabbia, terra e materiali vari) e con la successiva stuccatura e sigillatura dei giunti e delle fenditure, per evitare la caduta di materiali ancora presenti.

La sala interessata dal restauro è detta “delle alleanze” per la decorazione del fregio dipinto a chiaroscuro su fondo azzurro o rosso in cui sono inseriti gli stemmi che alludono alle alleanze matrimoniali dei Cavassa. Il fregio, così come la cornice dipinta del camino, risale all’inizio del sec. XVI ma, come per la maggior parte delle decorazioni pittoriche dell’edificio, entrambi sono stati oggetto dell’intervento di restauro di Giacomo Canova, databile agli anni 1889-1890.

Il soffitto ligneo della sala, sorretto da quattro travi passanti su modiglioni, è privo di decorazioni. Costruito tra la fine del secolo XV e l’inizio del sec. XVI (come tutti i soffitti dell’edificio), è stato oggetto di interventi alla fine del sec. XIX e agli inizi del ‘900.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium