/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 20 febbraio 2019, 16:30

Sei nuovi palazzi al Mussotto, entro marzo via libera alla modifica urbanistica

Il sindaco Marello ha illustrato i progetti in pista per il popoloso quartiere albese. Interventi in vista in via Cesare Delpiano e sul parcheggio dello snack bar

Il sindaco Marello illustra i progetti previsti per il quartiere

Il sindaco Marello illustra i progetti previsti per il quartiere

Pubblico numeroso nella serata di ieri, martedì 19 febbraio, nel salone parrocchiale della chiesa della Trasfigurazione del Mussotto ad Alba, dove il sindaco Maurizio Marello, l’assessore ai Lavori pubblici Alberto Gatto e il consigliere comunale delegato ai Quartieri Claudio Tibaldi hanno incontrato i residenti del quartiere.

Ad aprire l’assemblea è stato il presidente del Comitato di Quartiere Mussotto, Giovanni Lano che ha ricordato i lavori previsti nei prossimi mesi: l’asfaltatura del parcheggio vicino alla stazione, i nuovi punti luce in strada Riddone, la realizzazione di nuovi loculi nel cimitero del Mussotto, la sistemazione del giardino di via Riondello dove sarà asfaltata anche l’ultima parte della strada, la realizzazione del secondo tratto di marciapiedi di corso Canale, la realizzazione di 22 parcheggi vicino alla rotatoria del Rondò, dove il presidente Lano ha proposto di valutare la creazione di uno spazio per l’attesa di chi è in coda al passaggio al livello in direzione Bra.
Oltre a ciò, il quartiere ha chiesto all’Amministrazione l’allargamento della strada in via Cesare Delpiano, l’installazione di una telecamere nella piazza del Santuario Natività Maria Santissima, vigilanza e multe contro il parcheggio selvaggio, maggiore presenza del vigile di quartiere, il rifacimento della segnaletica orizzontale gialla alle fermate degli autobus, più controlli sulle coperture in amianto, soluzioni per l’assidua presenza dei giostrai in piazzale Vitale Robaldo, parcheggi periferici per scaricare il centro dal traffico.

Il sindaco Maurizio Marello ha risposto puntualmente sui diversi argomenti, annunciando alcune novità come l’asfaltatura di tutto il piazzale di fronte allo Snack Bar in corso Canale, l’ampliamento di via Cesare Delpiano allargata di 1,5 metri e il previsto completamento dei marciapiedi fino a Racca, per un percorso pedonale continuo che arriverà fino a corso Torino.

Il sindaco, anche assessore all’Urbanistica, ha anche informato i residenti sul piano di urbanizzazione dell’area vicina alla chiesa della Trasfigurazione. "Il progetto – ha spiegato Maurizio Marello - è stato realizzato solo in parte. Qui intorno manca ancora il parco. Inoltre, qui era prevista un’area con palazzi e negozi ma con la crisi non si è fatto nulla. Ora la proprietà ha ridotto il progetto. La variante al Piano Regolatore sarà approvata a marzo. Non sarà più realizzata la parte commerciale. Saranno costruite sei stecche di palazzi residenziali più bassi rispetto alle previsioni iniziali. L’intervento comprende anche la realizzazione di una fila di parcheggi su corso Canale, dalla chiesa della Trasfigurazione fino al parcheggio accanto a Libra; la realizzazione della strada che parte dalla rotatoria di fronte alla chiesa della Trasfigurazione e arriva fino al Centro Sportivo “Renzo Saglietti” che poi proseguirà anche oltre; parcheggi tra Molino e il Centro “Renzo Saglietti” e la sistemazione di via Cesare Delpiano".

Secondo il sindaco Marello i parcheggi periferici sono previsti dal Piano regolatore e col tempo saranno realizzati. Intanto il trasporto pubblico è stato incrementato da 3 a 7 linee servendo zone prima scoperte, con bus ogni 20 minuti.

Nel frattempo, l’Amministrazione sta lavorando a nuova strada tra corso Canale e viale Industria e sta verificando se è possibile l’ampliamento di strada Bussoletta. Inoltre, il problema dei giostrai su piazzale Robaldo dovrebbe risolversi con la sistemazione del Centro Collaudi e la riorganizzazione di tutti gli spazi esterni. I lavori dovrebbero partire a breve.

Salutando i residenti, il sindaco Marello all’ultimo mandato, ha informato i cittadini sulla solidità del bilancio del Comune di Alba. Nel 2011 l’Amministrazione ha estinto 11 milioni di mutui e sarà tramandato un ente senza debiti.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium