/ Eventi

Eventi | 20 febbraio 2019, 10:00

“Ël dì che Evaristo a l’ha perdù la fomna”: al “Don Bosco” di Saluzzo nuovo appuntamento con la commedia

Doppio spettacolo, venerdì 22 e sabato 23 febbraio (ore 21). Sul palco l’omonima compagnia teatrale saluzzese, che gioca “in casa”

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

La “Nuova compagnia Teatro Don Bosco” di Saluzzo gioca “in casa” e – nelle serate di venerdì 22 e sabato 23 febbraio (ore 21) – porta in scena sul palco dell’omonimo teatro di via Donaudi “Ël dì che Evaristo a l’ha perdù la fomna”.

Una commedia in due atti di “Tremagi”, per la regia di Enrico Manino.

La trama

L’avvocato Evaristo Mosca, professionista di mezza età senza figli, al rientro a casa da Roma dove è stato per lavoro, non trova più la moglie Teresa, sparita nel nulla con la sola compagnia di una valigia piena di effetti personali.

Dove è andata? Con chi? Per quanto?

Sono queste le domande che Evaristo e la sua famiglia si pongono, passando dalla costernazione alla preoccupazione ed infine, da parte di qualcuno, all’indignazione, tentando tutti di trovare una risposta al fine di rintracciarla.

Dopo trentadue giorni, Teresa, improvvisamente come è scomparsa, improvvisamente riappare dando vita, con le sue giustificazioni, ad una serie di conseguenze che, nel bene o nel male, lasceranno il segno nella vita di tutti.     

I personaggi

Avvocato Evaristo Mosca (Enrico Manino), Teresa, “soa fomna” (Enrica Fruttero), Amalia, sorela d'Evaristo (Giuliana Sola), Commendator Camillo Carena, pare 'd Teresa (Sergio Pautasso), Carolin-a, cusin-a 'd Teresa (Irene Calvetti), Vincens, so marì (Oreste Lingua), avvocato Giacinto Brusa, colega d'Evaristo (Claudio Grapeggia), Irma, cambrera (Antonella Marchisone), Anna, ‘l calendari (Anna Lingua).

Segretaria e suggeritrice: Mariella Galliano. Assistenza tecnica luci e suoni: Luca Donalisio. Scenografia: Piero Pascolini con la collaborazione di Fulvio Busano e Giulio De Costanzi.

Dal momento che il primo spettacolo verrà rappresentato il venerdì sera (con replica il sabato), le prenotazioni verranno anticipate a mercoledì 20 febbraio, a partire dalle ore 12.30, sempre telefonando al numero 324.0431347.

Ni.Ber.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium