/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 22 febbraio 2019, 14:45

Sublitex, Dromont e Bianco: alleanza tra eccellenze albesi nel segno dell’industria 4.0 (FOTO)

Importante investimento in innovazione tecnologica per la controllata del Gruppo Miroglio leader mondiale nella stampa transfer

Da sinistra Giuseppe Lano, Giuseppe Miroglio, Luca Drocco e Giuseppe Bernocco

Da sinistra Giuseppe Lano, Giuseppe Miroglio, Luca Drocco e Giuseppe Bernocco

Storiche eccellenze dell’industria albese fanno sinergia nel segno dell’innovazione per vincere le sfide di mercati sempre più globali e competitivi.

E’ quanto realizzato con la rinnovata collaborazione tra tre grandi nomi dell’imprenditoria langarola, realtà dal forte respiro internazionale che hanno scelto di guardare al loro territorio di origine per dare risalto all’importanza del “saper fare” e del “saper innovare” made in Alba.

I nomi sono quelli della Sublitex di strada Tagliata ad Alba, società del Gruppo Miroglio leader a livello mondiale nel settore della carta transfer e dei film tecnici, della Dromont Spa di Grinzane Cavour, primaria azienda specializzata nella realizzazione di impianti industriali per la miscelazione di inchiostri e vernici, e della Bianco di corso Asti, realtà di spicco – recentemente rilanciata dal gruppo Tcn – impegnata nella progettazione e produzione di macchinari tessili.

Le tre aziende hanno ora collaborato per l’importante scommessa in tecnologia operata dalla Sublitex, che ha investito 1,5 milioni di euro per aggiornare coi due importanti impianti realizzati da Dromont e Bianco uno stabilimento che, con 135 dipendenti e 26 milioni di euro di fatturato, rappresenta uno dei fiori all’occhiello del gruppo Miroglio.

Una realtà che, lungo i suoi 40 anni di storia, ha saputo cambiare profondamente pelle per adattarsi a un mercato intanto rivoluzionato dalla globalizzazione. Al punto che – rispetto al 100% delle origini – oggi il tessile assorbe "appena" il 60% dei 60 milioni di mq di stampati qui prodotti ogni anno e diretti per l’85% all’estero, con clienti in 50 Paesi del mondo. Mentre la parte restante è ormai rappresentata dalle stampe "speciali", utilizzate ad esempio nell’industria dell’arredamento e dei serramenti per ricoprire materiali quali legno e laminati e conferirgli – proprio tramite il sottile film di pellicola realizzata con la tecnologia transfer – effetti quali quelli dell’alluminio e del legno.
In questo senso la parte del leone oggi la fanno proprio i serramenti in alluminio, destinazione che attualmente da sola assorbe il 50% della produzione annua Sublitex.

I due impianti sono stati presentati alla stampa nel corso di una visita tenuta questa mattina presso lo stabilimento di strada Tagliata. A fare gli onori di casa è stato Giuseppe Miroglio, nella sua veste di presidente della Miroglio Textile, affiancato dall’amministratore delegato di Sublitex Beppe Lano, dal direttore di stabilimento Mario Gioelli, dall’amministratore delegato di Dromont Luca Drocco e dal presidente di Bianco e Tcn Group Giuseppe Bernocco.

Per noi – ha dichiarato Giuseppe Miroglio aprendo la visita – fare business significa crescere in Italia e nel mondo tenendo sempre presente l’importanza della collaborazione e l’amore per le nostre origini. L’Albese è decisamente ricco di imprese all’avanguardia, dotate di una creatività di altissimo livello e con una visione internazionale. All’interno della nostra realtà aziendale – ha proseguito – consideriamo indispensabile l’orientamento all’innovazione, gli investimenti in nuove tecnologie e in Ricerca e Sviluppo. Lavoriamo in un’ottica di Industria 4.0 perché crediamo fortemente che sia questa oggi la strada principale per costruire un futuro di successo per le aziende modernamente organizzate”.


UN’INNOVATIVA “CUCINA COLORI”

Sublitex e Dromont hanno unito le proprie forze per progettare e creare un’innovativa “cucina colori”, un impianto di miscelazione automatica che, in modo assolutamente preciso e con un’altissima qualità di resa, consente di predisporre delle preparazioni coloristiche funzionali ad alimentare i più sofisticati sistemi di stampa.
Il nuovo impianto “Genius”, realizzato da Dromont insieme a (e in esclusiva per) Sublitex, va ad affiancarsi alla tradizionale “cucina colori” già nata anni fa dalla collaborazione tra le due aziende. A differenza del precedente, questo nuovo macchinario – che costituisce lo stato dell’arte nel suo settore – consentirà di operare con una precisione finora impensabile anche nella miscelazione delle vernici ad “effetto legno”, consentendo a Sublitex di raggiungere una resa impeccabile anche nelle sue nuove pellicole per serramentistica.

Grazie alle sue caratteristiche di ultima generazione, la nuova “cucina colori” permetterà di garantire una resa ottimale in ogni preparazione delle “ricette” colore, in quanto gestite da processi spettrofotometrici di altissima qualità e da un impianto dalla meccanica raffinata;  assicurare una perfetta ripetibilità nel tempo di ogni “ricetta”, poiché le percentuali degli “ingredienti colore” sono determinate in modo digitale e memorizzabile; aumentare la sicurezza dell’ambiente di lavoro, essendo completamente automatizzata e dotata di potenti impianti di aspirazione (collegati con l’impianto Ossido Termico Rigenerativo, già presente e attivo in Sublitex); favorire un rispetto ambientale importante in termini di eco-sostenibilità garantendo, grazie a una meccanica sopraffina, un dosaggio di altissima precisione e il minimo consumo possibile di materia prima.

Il nuovo impianto porta il concetto di fabbrica nell’era del Factory 4.0. Siamo lieti di aver avuto la possibilità di collaborare con Sublitex per realizzare questo gioiello dell’innovazione”, ha commentato Luca Drocco, amministratore delegato di Dromont, che aggiunge: “E’ per noi motivo di orgoglio il sapere che i nostri impianti sono apprezzati dalle aziende del territorio quanto lo sono a livello internazionale. Fare sistema è la ricetta vincente per rendere ancor più all’avanguardia il tessuto economico della nostra città”.


TECNOLOGIA BIANCO PER UNA MODERNA “ISOLA ROBOTIZZATA"

La collaborazione di Sublitex con Bianco è stata invece funzionale a progettare e dar vita a una moderna e funzionale “isola robotizzata di inscatolamento e pallettizzazione per fine linea”.
L’isola è un avveniristico impianto industriale in grado di "pallettizzare" le più svariate tipologie di prodotti direttamente su pallet o bancali, provvedendo precedentemente – e in modo totalmente automatico – al loro inscatolamento. Il tutto in un ambiente estremamente protetto poiché delimitato da barriere fotoelettriche di sicurezza e in cui l’intervento dell’operatore è limitato alle fasi di carico, programmazione e scarico del prodotto finito.
Il nuovo impianto “IPR-1”, creato da Bianco appositamente per Sublitex, è un fiore all’occhiello nel campo dell’automazione industriale e consentirà a Sublitex di rendere ancor più veloci e sicuri i processi di fine linea, dall’approvvigionamento dei materiali di imballaggio, allo stoccaggio delle proprie bobine, grazie anche a una sincronizzazione in tempo reale dell’isola col polo logistico M2Log del Gruppo Miroglio.

Grazie alle sue caratteristiche di ultima generazione, la nuova “isola robotizzata” permetterà di rendere più rapide e sicure tutte le fasi di inscatolamento e pallettizzazione delle bobine Sublitex, favorire l’integrazione immediata con le operazioni di logistica industriale, trasmettendo istantaneamente al Polo di Logistica Industriale Avanzata “M2Log” (Castagnole delle Lanze) tutti i dati relativi al materiale da imballo “in uscita” e alla bobina “in entrata”. Diventa così possibile una programmazione "real time" degli stock e delle consegne, in piena linea con le prerogative di un moderno impianto 4.0; ottimizzare i tempi necessari per il “cambio formato” delle bobine da pallettizzare. Il cambio formato è velocissimo poiché programmato a monte del processo e diventa di rapida esecuzione.

L’isola robotizzata che abbiamo creato insieme a Sublitex è uno dei fiori all’occhiello della nostra divisione Engineering. Il progetto è stato portato avanti in piena ottica di Industria 4.0 e ci ha permesso di mettere al servizio di Sublitex tutta la nostra esperienza nei settori della meccanica tessile e dell’automazione”, commenta Giuseppe Bernocco, presidente di Bianco e Tcn Group. “Bianco e Tcn Group credono da sempre nell’importanza del tessuto industriale locale. Il nostro mercato è il mondo, ma non dimentichiamo mai le nostre origini e collaborare con le aziende del territorio è sempre motivo di grande soddisfazione”.

Ezio Massucco

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium