/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 22 febbraio 2019, 12:29

Vezza d'Alba, il sindaco Carla Bonino: "Mi ricandido per il terzo mandato"

Mantenendo la lista civica "Insieme per Vezza" la squadra vedrà l'ingresso di nuovi consiglieri più giovani e molto qualificati indirizzati alla promozione e valorizzazione del territorio e della comunità vezzese e roerina

Vezza d'Alba, il sindaco Carla Bonino: "Mi ricandido per il terzo mandato"

Carla Bonino, nata il 29 giugno 1951 a Vezza d'Alba e residente in paese, insegnante di scuola elementare per trentanove anni, sposata con un figlio, ufficializza la sua candidatura per il terzo mandato da sindaco di Vezza, mantenendo la lista civica "Insieme per Vezza".

"Desidero ricandidarmi perché abbiamo impostato molte attività ed iniziative che vogliamo portare avanti. Stiamo raccogliendo i primi risultati, ma resta ancora molto da fare: tutta l'attività culturale della biblioteca e l'archivio storico, che ha avuto un rallentamento dopo la morte prematura della vicesindaco Anna Corino, ed anche, la nuova costruzione della scuola materna e del nido va migliorata e completata, soprattutto negli spazi esterni con il parco retrostante, ed ancora l'importante progetto sul Rio Borbore e la frana del nostro cimitero ed il progetto de "Il Belvedere" che  attende il secondo lotto", spiega.

Attiva da sempre nell'ambito sociale del paese, Carla Bonino, è stata capogruppo dell'Avis locale, responsabile del Museo Naturalistico del Roero di Vezza, membro del consiglio direttivo dell'associazione Madonna dei Boschi (che si occupa del Santuario), membro della Proloco organizzando la Fiera del Tartufo e molte attività sociali. 

Vicesindaco del Comune vezzese dal 1999 al 2004, con le deleghe alla scuola, al sociale, alla cultura, al turismo, all'ambiente, ha dato il via insieme ai volontari alla biblioteca civica e al Museo Naturalistico.

Nel secondo mandato, dal 2004 al 2009, come capogruppo di minoranza, ha sempre continuato con un nutrito gruppo di volontari a seguire la parte culturale ed ambientale con il museo e la biblioteca. 

Dal 2014 al 2019 ha invece seduto sulla poltrona da primo cittadino.

Si ricandida con la squadra uscente oppure introduce elementi di novità? 

"La squadra vedrà l'ingresso di nuovi consiglieri più giovani e molto qualificati che avranno la possibilità di fare esperienza amministrativa per proseguire sulla strada della promozione e valorizzazione del territorio e della comunità vezzese e roerina"

Quali le opere più importanti e significative nel suo mandato? 

"Abbiamo lavorato molto per cambiare il volto ad un paese all'interno del quale mancavano ancora numerosi servizi primari importanti, come la viabilità, il decoro pubblico, l'illuminazione e la scuola. Lo stesso municipio era degradato e non a norma. Siamo partiti da lì, dagli uffici alle strade, continuando per dieci anni e, non abbiamo ancora finito".

Tiziana Fantino

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium