/ Economia

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia | 23 febbraio 2019, 10:45

Il Funnel marketing, scopriamolo in questa intervista a Mirko Cuneo

Parliamo di funnel marketing e di come implementarlo con successo nei piani di business aziendali.

Il Funnel marketing, scopriamolo in questa intervista a Mirko Cuneo

A chi si occupa di digital marketing, o per chi si è già informato sull’argomento, il termine Funnel Marketing non dovrebbe risultare nuovo.

Forse sapete già che la parola funnel, tradotta in italiano, significa imbuto. Ma che cosa c’entra un imbuto con le strategie di marketing che possono portare alla crescita della tua azienda?

Abbiamo chiesto a Mirko Cuneo, esperto di web marketing per le imprese e CEO di Nextre Engineering, di spiegarci meglio il funnel marketing e come implementarlo con successo nei piani di business aziendali.

Ciao Mirko, per cominciare ci racconti qualcosa di te e del tuo percorso?

Certo! Sono nato a Milano e già all’età di 17 anni ho iniziato ad avvicinarmi al mondo del web marketing e al settore imprenditoriale. Da maggio 2017 sono il CEO di Nextre Engineering, un’azienda che si occupa di sviluppo software e di digital marketing. Siamo una realtà in continua crescita e ad oggi la mia azienda conta più di 80 persone tra programmatori e digital marketers.

Sono un forte sostenitore della digital transformation e delle sue potenzialità. Infatti, oltre ad occuparmi di Nextre offro consulenza a chi desidera portare il proprio business sul web. Amo il mio lavoro e affronto le sfide che ogni giorno si presentano con i nuovi strumenti che la tecnologia ci mette a disposizione. Credo che sperimentare e rimanere sempre aggiornati sulle novità permetta di ampliare le proprie prospettive. Di conseguenza, dare spazio alla creatività per trovare soluzioni che ti portano a raggiungere gli obiettivi prefissati. Il digital marketing è un ambito molto complesso e richiede tanta energia, io ci metto sempre impegno e passione e cerco di passare la stessa determinazione anche ai miei clienti. Per me è un successo ogni volta che riesco ad aiutare qualcuno che si rivolge a me per far crescere la propria attività.

A proposito di digital marketing, ormai si sente sempre più spesso parlare di Funnel Marketing, ma che cos’è e a cosa serve? Ce lo puoi spiegare?

Ve lo spiego molto volentieri, anche perché è un argomento che riguarda molto spesso gran parte del mio lavoro. Il funnel marketing è un percorso composto da diverse fasi che i tuoi potenziali clienti attraversano dal momento in cui hanno un contatto con la tua azienda fino all’acquisto del tuo prodotto o servizio. Mi spiego meglio. Immagina un imbuto che all’inizio accoglie tutti i contatti che hai ottenuto attraverso la lead generation, procedendo nel percorso il collo dell’imbuto si fa più stretto. Durante il loro tragitto gli utenti attraversano, appunto, fasi diverse in cui è necessario applicare adeguate strategie per non perdere il potenziale cliente e farlo passare alla fase successiva. Bisogna quindi accompagnare i contatti e mantenere una relazione con loro fino alla fine dell’imbuto, cioè il momento in cui acquisteranno.

Ma come si fa a capire in che fase si trova il tuo contatto? Attraverso quali azioni sta compiendo, ad esempio la compilazione di un form, il download di un e-book, l’iscrizione ad una newsletter…

Quando il tuo potenziale cliente attraversa queste fasi (consapevolezza, interesse, considerazione e acquisto) lo strumento del funnel marketing monitora e interviene nella maniera più adatta attraverso l’aiuto di sistemi di marketing automation.

Si tratta quindi di progettare l’azione e l’interazione tra diversi strumenti che compongono una macchina automatizzata, appunto il funnel marketing. Questo meccanismo messo in moto agisce su tutti i contatti all’interno dell’imbuto, mantenendo una relazione specifica con ognuno di essi.

L’obiettivo del funnel è quello di acquisire più clienti possibile, aumentare le vendite e distinguersi dalla concorrenza.

La forza del funnel sta nel seguire l’utente passo per passo e incoraggiarlo a proseguire il processo di decisione d’acquisto, in questo modo hai meno probabilità di perderlo e più probabilità invece di convertire.

Quanto è importante per le aziende digitalizzarsi e fare uso degli strumenti che ci offre la tecnologia?

Credo che tutte le imprese al giorno d’oggi debbano abbracciare la digitalizzazione e la tecnologia per aumentare la produttività. Chi non sceglie di stare al passo con la digital transformation subirà delle conseguenze di non poco conto. Infatti, le aziende che si fossilizzano, sicure dei propri tradizionali e consolidati sistemi, potrebbero rischiare un ristagnamento dell’attività e farsi sbaragliare dalla concorrenza.

Certo è difficile, non lo nego. È una vera sfida stare dietro a tutte queste nuove tecnologie e alle altre che stanno già nascendo. In particolare per le piccole e medie imprese che non hanno lo stesso potere economico delle grandi aziende. Ma per il futuro è fondamentale che anche le PMI sviluppino delle strategie digitali se vogliono essere competitive.

Il primo passo è quindi adottare la tecnologia appropriata e sviluppare strutture e processi organizzativi che supportino la trasformazione del business digitale. Allo stesso tempo anche il personale dell’azienda va formato, aggiornato e preparato ad una cultura favorevole all’innovazione. Solo in questo modo le aziende saranno in grado di rispondere alle nuove sfide in modo flessibile e rapido.

ip

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium