/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 23 febbraio 2019, 13:45

Frabosa Sottana verso le elezioni: il sindaco Adriano Bertolino annuncerà a breve la sua decisione

"Entro la prossima settimana comunicheremo le nostre intenzioni", dichiara il primo cittadino frabosano, che aggiunge: "Sono orgoglioso di rappresentare quest'angolo di mondo, proiettato al futuro con positività"

Adriano Bertolino

Adriano Bertolino

La tornata elettorale in programma in primavera riguarderà da vicino anche il Comune di Frabosa Sottana, governato da 5 anni a questa parte dal sindaco Adriano Bertolino, che abbiamo intervistato per capire le sue intenzioni in ambito amministrativo e per tracciare un bilancio del suo mandato.

2019, anno elettorale: Adriano Bertolino si ricandiderà a ricoprire il ruolo di sindaco di Frabosa Sottana?

"Devo sciogliere ancora le riserve. Mercoledì sera ci siamo riuniti in Consiglio comunale e mi sono confrontato con i rappresentanti della mia lista. Entro la prossima settimana annunceremo le nostre intenzioni".

Qual è o quali sono i progetti più importanti che ha curato da vicino in questi 5 anni?

"Il nostro mandato è iniziato in un momento piuttosto critico, in quanto il problema più gravoso era legato ai vincoli di finanza pubblica e alla difficoltà di reperire contributi. Tutto sommato, i risultati sono stati positivi: non dimentichiamo la riqualificazione del centro storico di Frabosa Sottana con i lavori sotto la confraternita, la risistemazione della pavimentazione di fronte alla chiesa parrocchiale, la messa in sicurezza del collegamento fra Artesina e Prato Nevoso per quanto concerne il controllo del distacco delle slavine, il rifacimento dell'asfalto lungo le strade della vallata grazie al passaggio del Giro d'Italia nel 2018, l'ampia visibilità data al territorio con il concerto di Ferragosto del 2017. Abbiamo poi partecipato come Comune all'accordo di programma con la Regione Piemonte per i contributi destinati alle nostre stazioni sciistiche; inoltre, nell'ambito dei "6mila campanili" abbiamo realizzato un nuovo tratto di strada che parte dall'inizio della vallata e si dirige verso Roccaforte Mondovì.  Non abbiamo neppure trascurato la montagna; infatti, attraverso i PSR regionali vinti, abbiamo curato la costruzione delle case d'alpeggio e delle strade per raggiungere i rifugi. In ultimo, abbiamo dato un aiuto alle classi sociali più deboli, alle scuole elementari del capoluogo con un progetto in collaborazione con la Fondazione cassa rurale di Pianfei per l'informatizzazione del sistema scolastico e abbiamo fondato il Forum giovanile, realtà sempre più consolidata e foriera di grandi soddisfazioni".

Qual è la fotografia attuale del tessuto socio-economico di Frabosa Sottana?

"Siamo un Comune montano votato principalmente al turismo. L'80% delle attività presenti sul territorio nasce per dare un servizio al turista. Ritengo Frabosa Sottana uno dei Comuni più importanti della Provincia di Cuneo per numero di abitanti e per la posizione economica di tutto rispetto: di certo non è un Comune in decadenza".

Frabosa Sottana è un Comune montano: quali ricadute genera la montagna sul vostro territorio comunale? E in che misura è cresciuto il comprensorio del Mondolé Ski negli anni del Suo mandato?

"La montagna è fondamentale per noi. Ci dà la neve, su cui si basa principalmente la nostra economia, ci dà sentieristica, rifugi, passeggiate, itinerari da percorrere in bicicletta, la tranquillità che si cerca al giorno d'oggi. Anche sotto il profilo agricolo, con gli alpeggi, le montagne recitano un ruolo importante: siamo la patria del formaggio 'Raschera'. Per quanto riguarda il comprensorio, è cresciuto in maniera esponenziale nell'ultimo quinquennio e potrà ancora migliorare in futuro: le attività proposte sulle piste da sci, ma anche le iniziative delle Pro Loco e dei loro volontari, sono importantissime, in quanto provengono direttamente dal tessuto sociale e sono destinate ai suoi esponenti".

Nell'ultimo quinquennio in cosa è migliorato il Suo Comune?

"I miglioramenti sono stati tanti, questo è sicuro. La crisi ci ha reso più intraprendenti grazie a una buona progettazione l'abbiamo superata o, perlomeno, abbiamo imparato a conviverci. Abbiamo ottenuto risultati prestigiosi a livello internazionale, siamo conosciuti in tutto il mondo, e questo è dovuto al lavoro di squadra perfetto che abbiamo svolto tutti insieme".

Su quali settori, invece, è necessario lavorare ancora nei prossimi anni?

"La strada che abbiamo imboccato penso sia buona, parlano per noi i risultati e i numeri. Non ci sono aspetti negativi: tutto sta andando bene, ho una visione positiva dell'avvenire di Frabosa Sottana, purché si continui a lavorare con impegno e assiduità, come abbiamo fatto noi negli ultimi 60 mesi. Questa crescita è motivo di grande orgoglio per me che rappresento questa gente e quest'angolo di mondo: un angolo di mondo proiettato al futuro con positività".

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium