/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 14 marzo 2019, 18:30

Elezioni comunali Cervasca: il vice Germano Rabbia si candida a sindaco

A sostenerlo buona parte di giovani innesti e l’attuale assessore all’ambiente e alle attività produttive, Ivana Massa. Il candidato a primocittadino si presenta con la lista civica “CERVASCA nel cuore” con il logo avvolto dalla scritta “Concretezza-Serietà-onestà”

Germano Rabbia

Germano Rabbia

Germano Rabbia 59 anni, nato il 6 dicembre 1959 a Cuneo e residente a Cervasca, geometra da 36 anni, sposato con una figlia, vicesindaco al fianco dell'uscente Aldo Serale, si candida per la poltrona di Sindaco del Comune di Cervasca con la lista civica “CERVASCA nel cuore” con il logo avvolto dalla scritta “Concretezza-Serietà-onestà” formata per la maggior parte da nuovi giovani innesti competenti nonostante la loro prima esperienza amministrativa, e con l’attuale assessore all’ambiente e alle attività produttive, Ivana Massa. 

Negli anni dal 1977 al 1990, Rabbia, è stato nel direttivo della Pro Loco, dal 2015 membro della giunta dell'Unione Montana Valle Grana, dal 2009 al 2019 assessore e vicesidaco per due mandati con l'amministrazione del sindaco Aldo Serale, con le deleghe al bilancio, alle attività produttive, allo sport, alle manifestazioni.

Cosa l'ha indotto a scendere in campo per la guida del suo paese?

"Ho pensato di candidarmi come Sindaco, principalmente per l’amore che nutro per il mio Comune "Cervasca" vivendo la realtà del paese tutti i giorni. Un altro motivo è quello di portare avanti in modo concreto tutte le attività ed i progetti già in essere dell’amministrazione uscente, e crearne di nuovi, per rendere la nostra Cervasca più bella e vivibile, offrendo ai Cervaschesi un sindaco presente in Comune, un sindaco che ascolta e che fa!"

Quali sono i suoi progetti per le future prospettive del paese?  

"I progetti per la futura prospettiva del nostro Comune, sono molteplici e riguardano, in primis, la messa in sicurezza degli edifici scolastici. Con la nuova normativa antincendio e antisismica, ad oggi, in base agli studi preliminari svolti, purtroppo è stato rilevato il non adeguamento, e questa operazione di aggiornamento sarà molto pesante a livello di costi per il bilancio comunale. 

Nella sezione urbanistica, sarà anche da rivecere il (PRG) Piano Regolatore Comunale, in quanto l’attuale piano è datato e non soddisfa più pienamente le attuali esigenze sia abitative che lavorative. Un'altra priorità è l’innovazione dei nostri impianti di illuminazione pubblica su tutto il Comune, i quali sono obsoleti ed hanno bisogno di una radicale ristrutturazione con la conversione a Led. Mentre un altro progetto vuole essere il completamento attraverso camminamenti, zone verdi, campetto da calcio e parcheggi, dell’area del capoluogo a nord dell’edificio sede del bar della Pro Loco, bocciofila e salone Polivalente, dove è in ultimazione la realizzazione del piccolo anfiteatro.  Restando in tema di miglioramenti e di innovazione, tra i progetti prioritari, abbiamo pensato alla sistemazione del sagrato della chiesa di San Michele con la sostituzione della pavimentazione e la sistemazione della fontana di San Sebastiano sita all’ingresso della frazione. E ancora: le sistemazioni dei manti stradali, la realizzazione di nuovi tratti di marciapiedi, delle aree verdi e dei parchi giochi in tutte le frazioni e su tutto il territorio comunale, il grande lavoro da fare per rivedere e migliorare il settore sociale, culturale, tempo libero.

Quali sono i progetti e i sogni nel cassetto?

"I sogni nel cassetto ci sono, ad esempio la ristrutturazione dell’attuale ala nobile di “Cascina Pellegrino” in via Cuneo, già riconvertita nella parte stalle e porticati in centro diurno per diversabili, in qualcosa di utilizzabile per il sociale, come ad esempio la creazione di una casa famiglia per anziani soli, ma autosufficienti" 

tiziana fantino

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium