/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 15 marzo 2019, 19:50

A Roma lo sciopero generale dei lavoratori delle costruzioni

La manifestazione nazionale era indetta da Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil. Molti gli edili dalla Provincia di Cuneo

A Roma lo sciopero generale dei lavoratori delle costruzioni

“Lavoro, investimenti, ripresa e futuro”. Con questo motto oggi, venerdì 15 marzo, i lavoratori delle costruzioni hanno scioperato a Roma.

La manifestazione nazionale era indetta da Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil. Molti gli edili dalla Provincia di Cuneo.

"Oggi i lavoratori edili e della filiera delle costruzioni di Feneal, Filca e Fillea provenienti da tutta Italia si sono ritrovati in piazza del popolo a Roma per dire si alle infrastrutture ferme da anni, più di 600 da nord a sud - ha dichiarato Vincenzo Battaglia il segretario generale della Filca Cisl di Cuneo -. In questi lunghi anni di crisi dal 2008 a oggi si sono persi 650 mila posti di lavoro 120 mila le imprese chiuse. Le 20 più grandi imprese che hanno fatto la storia del nostro Paese e del mondo sono in concordato. Il governo abbia il coraggio di investire nelle infrastrutture e nella messa insicurezza, avvii i cantieri e spenda i 36 miliardi ancora bloccati per rendere il nostro paese un paese civile e all'avanguardia con il resto d'Europa".

Dalla segreteria Fillea Cgil - Cuneo: "Nella giornata dello sciopero generale del settore delle costruzioni, anche lavoratrici e lavoratori della nostra provincia  hanno partecipato alla manifestazione nazionale a Roma, per chiedere risposte per un settore che ha perso migliaia di posti di lavoro e che attende azioni concrete per riaprire i troppi cantieri fermi, per creare lavoro di qualità, per un modello di sviluppo rispettoso dell'ambiente e del territorio.

Un ringraziamento alle lavoratrici e ai lavoratori che hanno sostenuto la piattaforma unitaria con la partecipazione allo sciopero e alla manifestazione".


 

 

 

redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium