/ Scuole e corsi

Che tempo fa

Cerca nel web

Scuole e corsi | 15 marzo 2019, 20:17

Saluzzo, studenti del “Bodoni” sostenitori del #Fridayforfuture" in classe

Iniziative nella scuola. Tra questi l’invito a raggiungere l’istituto in bici. A chi è giunto sulle due ruote una mela simbolo dell’alimentazione sostenibile. Invito anche a non portare alimenti confezionati in plastica e a limitare l’uso di lavagne multimediali o computer

Alessandro Provera 4^D, rappresentante di istituto de Bodoni, distribuisce una mela agli studenti arrivati in bicicletta simbolo dell’alimentazione sostenibile.

Alessandro Provera 4^D, rappresentante di istituto de Bodoni, distribuisce una mela agli studenti arrivati in bicicletta simbolo dell’alimentazione sostenibile.

Gli studenti del Bodoni hanno scelto oggi, di partecipare in classe  al Global Strike for Future con iniziative a tema.

Riceviamo e pubblichiamo in merito la lettera di Alessandro Provera 4^D rappresentante d’istituto - Liceo G.B Bodoni – Saluzzo

Oggi. venerdì 15 marzo 2019 si è svolto in tutto il mondo il “Global Strike for Future”: movimento globale iniziato dall’attivista svedese Greta Thunberg contro lo sfruttamento del nostro pianeta. Gli studenti “rappresentanti di Istituto” del liceo G.B. Bodoni hanno organizzato diverse iniziative in loco per questa giornata. Gli studenti sono stati invitati a venire a scuola in bicicletta: diversi gruppi provenienti da tutto il circondario (Barge, Verzuolo, Cardè e altre) si sono ritrovati in un’emozionante biciclettata.

Alcuni di loro hanno percorso più di venti chilometri per sostenere il #fridayforfuture. All’arrivo i rappresentanti d’istituto hanno regalato ad ognuno una mela come simbolo dei frutti derivanti dal nostro pianeta e dell’alimentazione sostenibile.

Per questa giornata i docenti e gli studenti sono stati invitati a non portare alimenti confezionati in plastica e a limitare l’uso di lavagne multimediali o computer. È stato richiesto di non accendere luci a neon superflue e di sfruttare il più possibile la luce solare.

Inoltre è stato possibile organizzare due conferenze sull’energia e il clima grazie all’intervento del sig. Gianfranco Peano di Legambiente Cuneo. In conclusione, una delegazione di ragazzi particolarmente interessati ha partecipato alla manifestazione in corso Italia leggendo un breve discorso a commento delle parole della giovanissima attivista Greta Thunberg.

Personalmente credo che la sensibilità e l’azione debbano partire direttamente da noi giovani. Saremo noi che dovremo confrontarci con il debito da pagare verso il nostro pianeta. Possiamo migliorare la situazione con le piccole azioni quotidiane: non utilizzare imballaggi in plastica, muoversi con mezzi sostenibili, non sprecare inutilmente.

Se non partiamo dalle piccole cose non potremmo mai sperare di salvare il nostro pianeta. Non ci sarà un altro pianeta Terra quando avremo finito questo".

Alessandro Provera - 4^D - rappresentante d’istituto - Liceo G.B Bodoni – Saluzzo

 

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium