/ Attualità

Attualità | 16 marzo 2019, 13:31

A tu per tu con l'endometriosi: incontro con la ginecologa Gulia Moggio a Savigliano

Incontro organizzato dall’Ades nel mese della consapevolezza sull’endometriosi – Sabato 23 marzo alle 15

A tu per tu con l'endometriosi: incontro con la ginecologa Gulia Moggio a Savigliano

Sabato 23 Marzo l’Associazione Donne Endometriosi Salute organizza l’ incontro “A tu per tu con l’endometriosi”, a ingresso libero e gratuito, condotto dalla dott.ssa Giulia Moggio, ginecologa presso l’ospedale Santa Croce di Cuneo. L’incontro si terrà alle 15 presso la Sala Madre Bonino in Via San Pietro 13 a Savigliano.

Parlare di endometriosi con una ginecologa nel mese di marzo non è casuale: nel mese della consapevolezza sull’Endometriosi l’associazione Ades ha scelto di parlare della malattia in un incontro aperto alla cittadinanza con una ginecologa proprio per informare sui sintomi, le cause e le cure della patologia. La malattia infatti colpisce il 10% delle donne in età fertile ma è ancora poco conosciuta . E' importante invece conoscerla per poter arrivare ad una diagnosi precoce e migliorare la qualità della vita delle donne che ne sono affette.

L'incontro è aperto a tutte e come dicono le donne dell'Ades "se non riguarda te personalmente potrebbe riguardare una tua parente, una tua collega di lavoro, la tua amica, tua moglie, la tua fidanzata, la tua compagna di università.”

L’Associazione di volontariato Donne Endometriosi Salute (A.D.E.S) si propone di diffondere la conoscenza dell’endometriosi, informare e sensibilizzare sulle problematiche relative alla patologia fornire supporto e sostegno alle donne affette da endometriosi e alle loro famiglie promuovere e stimolare la ricerca medica e scientifica sulla malattia dell’endometriosi: cause, prevenzione e trattamento. “Il nostro slogan – spiegano le volontarie dell’associazione - è insieme per vivere meglio, perché crediamo che, attraverso la condivisione di informazioni, di esperienze, di percorsi di vita e di malattia, si possa ottenere una migliore qualità di vita, uscendo dall’isolamento “ Per informazioni: info@associazioeades.it, www.associazioneades.it

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium