/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 16 marzo 2019, 15:10

Rifreddo è attonita per l’improvvisa scomparsa di Nicola Gabrieli, 37 anni

L’uomo si è sentito male in casa ieri sera (venerdì). Immediato l’intervento dei soccorsi: durante il trasporto in ospedale, però, le condizioni sono peggiorate. Ancora da fissare la data dei funerali

Nicola Gabrieli

Nicola Gabrieli

Incredulità a Rifreddo per la morte del 37enne Nicola Gabrieli.

L’uomo - 38 anni il prossimo 12 aprile - si è sentito male ieri sera (venerdì) nella sua abitazione, al civico 21 di via Vittorio Veneto. È stato allertato il servizio di emergenza sanitaria, intervenuto sul posto con l’automedica di Paesana e un’ambulanza di base della Croce rossa paesanese.

Dopo le prime cure prestate in casa, il medico ha disposto il trasferimento dell’uomo in ospedale. Proprio durante il trasporto alla volta del Pronto soccorso di Saluzzo, il 37enne ha avuto un ulteriore peggioramento, con un arresto cardiaco.

Immediate le manovre rianimatorie messe in atto dal medico e dagli operatori, che sono poi continuate sino all’arrivo al presidio ospedaliero saluzzese. Per l’uomo, però, non c’è stato più nulla da fare, e i medici non hanno potuto far altro che constatare il decesso.

Da quanto si apprende, in passato, la sua famiglia era già stata colpita da un grave lutto: il fratello di Nicola era infatti scomparso per un malore improvviso, durante la notte, all’età di 28 anni.

Ancora da fissare, al momento, la data del rito esequiale: sulla salma verrà infatti presumibilmente svolta l’autopsia. L’uomo lavorava, come pizzaiolo nel locale “La Tana dell’orso”, in frazione Occa di Envie. In passato aveva svolto la stessa mansione nei locali della “Ca’Noa” di Saluzzo.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium