/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 16 marzo 2019, 16:42

Due studentesse del Cocito di Alba sul podio delle Olimpiadi delle Neuroscienze piemontesi: le attende la finale nazionale

In Piemonte 460 studenti di 22 scuole hanno partecipato alle selezioni locali. In Italia in gara 5400 studenti di 224 scuole

Due studentesse del Cocito di Alba sul podio delle Olimpiadi delle Neuroscienze piemontesi: le attende la finale nazionale

È un podio tutto al femminile quello delle Olimpiadi delle Neuroscienze piemontesi, conquistato da due studentesse di Alba e una di Novara tra i 110 studenti che oggi hanno partecipato alla finale regionale al Dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Torino.  

Alice Olmo (17 anni) e Irene Saracco (17 anni), entrambe del Liceo scientifico Cocito di Alba, e Marta Zaccaria (18 anni) del Liceo scientifico Antonelli di Novara (sul podio per il settimo anno di fila) sono le tre vincitrici che conquistano la finale nazionale, in programma al CNR di Pisa il 3 e 4 maggio.

Il vincitore, che rappresenterà l'Italia, riceve una borsa di studio per partecipare alla competizione internazionale che si terrà a dal 21 al 25 settembre a Daegu (Corea del Sud).

I 110 studenti in gara - i migliori 5 selezionati tra gli oltre 460 di 22 istituti superiori piemontesi che hanno svolto la prova locale nelle scuole a metà febbraio - si sono cimentati con cruciverba a gruppi, domande a scelta multipla e infine a risposta diretta, ovviamente su temi di neuroscienze come memoria, emozioni, stress, invecchiamento e le malattie del sistema nervoso.  

In Piemonte la gara è organizzata da Marina Boido, ricercatrice del NICO - Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi e Dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Torino.

“Anche quest’anno gli studenti piemontesi si sono rivelati preparatissimi e appassionati al tema delle Neuroscienze. Alcuni di loro – ci hanno raccontato i loro insegnanti – hanno addirittura studiato per la finale regionale delle Olimpiadi durante la gita scolastica! Trasmettere la passione e l’interesse per questa splendida materia per noi è il miglior risultato possibile – sottolinea Marina Boido del NICO - Università di Torino – e anche per questa edizione ci rende particolarmente fieri essere tra le regioni in Italia con il maggior numero di adesioni“.  

Le Olimpiadi delle Neuroscienze - che in Italia festeggiano la decima edizione con 5400 studenti di 224 scuole in gara - sono le fasi locali e nazionali della International Brain Bee, la competizione che mette alla prova oltre 30 mila studenti in 30 nazioni sul grado di conoscenza nel campo delle neuroscienze. 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium