/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 18 marzo 2019, 18:46

Autostrada Asti-Cuneo, Cirio sulla soluzione Toninelli: "Verificherò con Bruxelles la compatibilità per l’Ue"

L’eurodeputato albese e candidato in pectore del centrodestra alle prossime regionali assicura appoggio alla proposta del Governo. "Bene la visita del premier sulla A33, ma lo riaspettiamo a breve sugli altri cantieri strategici, a cominciare dalla Tav"

L'europarlamentare ai piedi del troncone di Cherasco in uno scatto dello scorso anno

L'europarlamentare ai piedi del troncone di Cherasco in uno scatto dello scorso anno

Sulle novità arrivate oggi dal sopralluogo sull’Asti-Cuneo del premier Conte e del ministro Toninelli arriva anche il commento di Alberto Cirio, eurodeputato albese e candidato in pectore della coalizione di centrodestra alle prossime regionali piemontesi.

"Ho appreso con interesse la soluzione individuata dal Governo e credo sia necessario verificare in fretta che la procedura sia compatibile con le normative europee, in modo che non si creino ostacoli da Bruxellesha dichiarato l’europarlamentare, impegnato in queste ore nei lavori del Parlamento europeo –. Come fatto in passato per la proposta di cross-financing, me ne occuperò personalmente già nelle prossime ore, in modo da garantire il via libera dell'Ue a questa soluzione. L’Asti-Cuneo è un’opera che il nostro territorio attende da oltre 30 anni. Apprezziamo che il premier Conte e il ministro Toninelli abbiano voluto rendersi conto di persona della situazione, ma attendiamo di rivederli a brevissimo sugli altri cantieri strategici per il Piemonte. A cominciare dalla Tav".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium