/ Scuole e corsi

Che tempo fa

Cerca nel web

Scuole e corsi | 18 marzo 2019, 11:00

Mercoledì sera al Teatro Civico di Busca la presentazione del nuovo polo scolastico

Un progetto all’avanguardia del valore 9.600.000 euro completamente finanziato. Si costruisce un edificio altamente tecnologico ed ecosostenibile a energia "quasi zero"

Mercoledì sera al Teatro Civico di Busca la presentazione del nuovo polo scolastico

Si terrà mercoledì 20 marzo alle ore 21, al Teatro Civico la presentazione del progetto del nuovo polo scolastico. Saranno presenti il sindaco Marco Gallo e i progettisti dello studio Settanta7 di Torino. L'entrata è libera.


Il nuovo polo scolastico è destinato alle scuole primarie e medie. La copertura per l’intero importo previsto per realizzarlo, pari a 9.600.000 euro, è assicurata nell’arco dei tre anni individuati dal bando: 8.130.240 euro sono direttamente erogati dalla Regione, mentre il cofinanziamento richiesto, pari a 1.460.660 euro, potrà essere interamente coperto dal contributo del Gestore dei Servizi Energetici (GSE), che riconosce al progetto la qualità di edificio a “energia quasi zero”.

Nell’area in corso Giolitti compresa fra le scuole medie e l'attuale consorzio agrario si costruirà un nuovo edificio altamente tecnologico.

Si è passati ora alla fase realizzativa con incontri operativi fra tutti i soggetti coinvolti.

Si partirà dalla costruzione dell’ala destinata alle scuole medie e si passerà poi all’abbattimento dell’edificio delle medie per far posto al corpo del nuovo edificio destinato alle nuove scuole primarie, che saranno trasferite qui dalla sede in via Carletto Michelis, la quale accoglierà altre attività legate a funzioni pubbliche e associative.

Il nuovo edificio sarà antisismico, innovativo sotto il profilo didattico e sostenibile dal punto di vista energetico ed ambientale, in un unico plesso di tre livelli e si comporrà di due volumi longitudinali e curvilinei, uno contenente gli ambienti della scuola primaria e uno quelli della secondaria, connessi tramite un unico ingresso scenografico e flessibile all’utilizzo come piccolo auditorium.  Così l’apprendimento potrà avvenire non soltanto all’interno delle aule, ma anche in ambiti flessibili e modulari, che si apriranno alla cittadinanza per attività extrascolastiche.

Il piano terra sarà presenterà grandi vetrate sugli spazi collettivi/laboratoriali, mentre i piani superiori saranno realizzati con struttura in legno “x-lam”, un sistema costruttivo innovativo e altamente tecnologico di natura lignea, in grado di garantire massima resistenza, risparmio energetici e salubrità ambientale.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium