/ Quattrozampe

Che tempo fa

Cerca nel web

Quattrozampe | 19 marzo 2019, 08:15

Dogliani: dopo aver salvato alcuni cani, il comune si appella ai cittadini per trovar loro una casa

Gli animali venivano tenuti in un ambiente non adatto in una casa di campagna; dalla prossima settimana saranno ospitati al canile "Isola Felice"

Dogliani: dopo aver salvato alcuni cani, il comune si appella ai cittadini per trovar loro una casa

Una storia di amicizia, quella tra uomini e cani, che si perde nella notte dei tempi.

Addomesticare deriva da domesticus, che significa “appartenente alla casa”, parte integrante della famiglia. Oggi più che mai il cane fa parte della vita moderna, condivide i nostri luoghi ed emozioni. Non a caso è considerato il migliore amico dell’uomo, per il conforto e l’attaccamento fedele che crea con esso.

Bastano uno sguardo o una carezza per produrre piacere ed amore, per non parlare dei benefici della pet therapy. Ma cosa succede a chi non riesce più a fare a meno di questo amore? A chi non potrebbe più vivere senza il suo amico a quattro zampe, senza il suo scodinzolare, il suo fare le feste?

Il comune di Dogliani segue da tempo un caso di “amore incondizionato" che, nei giorni scorsi, è degenerato in un’urgente emergenza di salute pubblica. In una casa di campagna vivevano, con il loro padrone, un numero notevole di cani di piccola e media taglia, in un ambiente non adatto al loro benessere.

Di fronte a questa situazione di sofferenza il Sindaco Franco Paruzzo non ha esitato a mobilitare il Maresciallo dei Carabinieri, la Polizia Municipale ed i Tecnici Comunali che, con il supporto dei veterinari dell’ASL CN1, hanno fatto i dovuti controlli nell’abitazione sovrappopolata. Grazie alla collaborazione del proprietario, della dott.ssa Mirta Romanisio e del dott. Fabio Borsarelli, tutti i cani sono stati vaccinati ed è stato inserito loro il microchip.

Dalla prossima settimana saranno ospitati  presso il Canile “Isola Felice” di S.Michele Mondovì.

Il comune chiede uno sforzo a tutta la comunità: se avete spazio a sufficienza, tempo libero e tanto amore, adottate uno di questi cani che doneranno affetto e felicità. Il comune si impegna con l’elargizione di un contribuire a sostenere parte delle spese sanitarie e di mantenimento dei cani adottati.

Chiunque fosse interessato può rivolgersi  direttamente all'Ufficio Segreteria (0173.70107 int. 8-9) o al canile "Isola Felice" di San Michele Mondovì (3735314696).

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium