/ Attualità

Attualità | 19 marzo 2019, 08:03

Il World Congress of Families si avvicina: Se Non Ora Quando parte con la mobilitazione anche da Cuneo

Riceviamo e pubblichiamo

Foto generica

Foto generica

Gentile Direttore,

dal 29 al 31 marzo a Verona si terrà la 13^ edizione del World Congress of Families (WCF), l’Incontro Internazionale delle Famiglie.

Nella città Veneta si riverserá la rete mondiale degli oppositori dei diritti di autodeterminazione e libera scelta in tema di sessualità, maternità, famiglia, laicità. Dalla Russia di Putin ai paesi africani che penalizzano divorzio, sessualità, aborto, dai paesi dell’Est europeo più integralisti a membri dell’America di Trump, tutti sfileranno in questa celebrazione del ritorno al medioevo.

Promotore del raduno il ministro per la famiglia Fontana noto per le sue posizioni integraliste in tema di famiglia, sessualità, aborto, fiancheggiato dal vice primo ministro Salvini, dal governatore veneto Zaia, dal ministro dell’istruzione Bussetti e dal senatore Pillon, che col suo disegno di legge sta tentando di riportare indietro un diritto di famiglia faticosamente conquistato.

Questo governo e i suoi portavoce in tema di famiglia, di salute, di sicurezza, incuranti del carico di violenza che si abbatte quotidianamente sulle donne negano, nei fatti, la realtà dei maltrattamenti familiari, la piaga dei femminicidi, ignorano la penalizzazione delle donne nell’ambito lavorativo, fingono di non conoscere il sistematico attacco a tutta la rete di welfare che costringe le donne a restare bloccate in ruoli che non si sono scelte, si arrogano il diritto di decidere sui loro corpi e sulla loro salute.

Sabato 30 marzo il coordinamento nazionale dei comitati SE NON ORA QUANDO, che da anni si batte in tutta Italia per il diritto di cittadinanza effettivo delle donne e dall’insediamento dell’attuale governo contro la pericolosissima deriva fascista e omofoba in atto, contro il rafforzamento del patriarcato, aderirà al lavoro di rete operato da associazioni e sindacati del territorio veronese e nazionale partecipando a Verona al convegno e al flash mob che confluiranno poi nel corteo pomeridiano dei movimenti femministi.

Questo il programma della giornata di sabato 30:

- Dalle 10 - 13: incontro pubblico "Libere di scegliere"

Interverranno, tra le altre, Livia Turco, Laura Boldrini, Monica Cirinná,  Cristina Simonelli, Susanna Camusso, Franca Porto, Ivana Veronese, Lucia Annibali

- Dalle 13.30 alle 14: flash mob "Libere" sul ponte pedonale di Verona, Castelvecchio

- Alle 14: libera partecipazione al corteo, in partenza dalla stazione in piazzale XXV Aprile

Da Cuneo partirà un pullman sabato mattina per permettere a chi ritiene importante essere presente per cambiare e per dire non al ritorno al Medioevo. Chi interessato puo’ contattare la segreteria di SNOQ all’indirizzo mail: senonoraquando.cuneo@gmail.com

Grazie,

Se Non Ora Quando Cuneo

Al Direttore

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium