/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 20 marzo 2019, 14:32

Carlà, artista d'importanza... Capitale: inaugurata la sua personale a Roma (FOTO)

La mostra, denominata "Viaggio interiore - evoluzione del mondo", è allestita presso la sala "Chagall" della galleria d'arte "Area Contesa" di via Margutta

Carlà, artista d'importanza... Capitale: inaugurata la sua personale a Roma (FOTO)

I copiosi traguardi accumulati nel corso degli anni hanno costantemente allontanato il vuolviniano "horror vacui" dalla carriera dell'artista monregalese Carlà, premiata in passato con riconoscimenti nazionali e continentali e invitata a esporre le proprie tele in ogni angolo dell'orbe terracqueo, anche dall'altra parte dell'Atlantico.

Il prestigio dell'ultima tappa in ordine cronologico, tuttavia, valica qualsiasi successo antecedente, ponendosi senz'ombra di dubbio sul gradino più alto del personalissimo climax emozionale della pittrice e rappresentando così l'acme di un'intera esistenza spesa a servizio dell'arte; infatti, venerdì 15 marzo Carlà ha inaugurato una sua personale a Roma, denominata "Viaggio interiore - evoluzione del mondo", e allestita presso la sala "Chagall" della galleria d'arte "Area Contesa" di via Margutta.

La mostra gode della collaborazione di Tiziana Monoscalco ed è stata salutata anche dal critico d'arte Mario Salvo, il quale ha posto l'accento sul talento innato dell'artista di Mondovì, e dall'attrice di teatro (con un trascorso sul piccolo schermo) Elena Russo.

Nella Capitale non sono esposti soltanto i quadri più significativi della monregalese, ma anche capi d'abbigliamento, scarpe e borse decorati direttamente da lei: un particolare che ha riscosso ampi consensi fra gli astanti e, non ultimo, tra gli organizzatori, tanto che sono stati fatti indossare ad alcune modelle che hanno poi sfilato davanti al pubblico. 

"Non dimenticherò mai quest'esperienza, caratterizzata da un'accoglienza e da un entusiasmo privi di qualunque eguale - ha sottolineato Carlà -. Non ho segreti particolari, mi limito a carpire le vibrazioni che l'anima di ciascuno di noi emana e a imprimerle su tela. Nella quotidianità amo fare del bene e aiutare il prossimo: non v'è somma di denaro capace di competere con la soddisfazione generata dalla consapevolezza di essere riusciti a dipingere, per una volta in senso metaforico, la gioia sul volto di persone che da tempo avevano dimenticato come si fa a sorridere".

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium