/ Attualità

Attualità | 20 marzo 2019, 08:15

La Croce verde di Bagnolo Piemonte, insieme a Monsignor Bodo, tra i giovani per riflettere sul tema del “dono di sé per gli altri”

Incontro curato dai Gruppo giovani della Pubblica assistenza bagnolese. Il presidente Pasian: “C'è l'interesse e l'intenzione di lavorare con i giovani sul territorio per costruire insieme un percorso di crescita”

Il vescovo Bodo all'incontro promosso dalla Croce verde bagnolese

Il vescovo Bodo all'incontro promosso dalla Croce verde bagnolese

Tra i tanti eventi in programma per il 30ennale di fondazione della Croce verde di Bagnolo Piemonte, venerdì scorso si è tenuto anche un incontro rivolto ai giovani degli oratori parrocchiali della Valle Infernotto (Barge e Bagnolo).

Alla base dell’iniziativa, un bel momento di riflessione sul tema del “dono di sé per gli altri”. L’ evento si è tenuto presso l’oratorio parrocchiale di Bagnolo Piemonte.

A curare il momento di riflessione Monsignor Cristiano Bodo, vescovo della Diocesi di Saluzzo, insieme con i parroci di Bagnolo Piemonte, di San Martino di Barge e con il sindaco di Bagnolo Fabio Bruno Franco.

L'incontro è stato curato dai giovani della Pubblica Assistenza bagnolese. – spiega il presidente della Croce verde Stefano Pasian - Monsignor Bodo è stato un animatore e comunicatore simpatico e coinvolgente.

Lo spunto di discussione e approfondimento sul tema è stato il Vangelo di Luca dove si parla del buon samaritano e del prossimo. La Croce verde ha così unito istituzioni civili e religiose, giovani e meno giovani per confrontarsi su un tema che tocca tutti noi da vicino.

Il vescovo ha confermato che, grazie a iniziative come questa della Croce verde, c'è l'interesse e l'intenzione di lavorare con i giovani sul territorio per costruire insieme un percorso di crescita che aiuti a coltivare, per il futuro, quei valori che ci rendono portatori di pace, fratellanza, solidarietà e aiuto.

Valori questi che Anpas ha scritto sulla sua carta di identità. La Croce Verde di Bagnolo ringrazia il sindaco e i parroci per l'opportunità di questo incontro, Monsignor Bodo per essere intervenuto, i giovani del territorio e gli animatori delle parrocchie di Barge e Bagnolo per l'impegno sociale e la testimonianza sul territorio”.

La Croce verde di Bagnolo Piemonte fa parte della grande famiglia dell’Anpas, Associazione nazionale pubbliche assistenze.

Attualmente può contare sull’impegno di 115 volontari, di cui 47 donne, grazie ai quali svolge circa 2.400 servizi annui con una percorrenza di 145mila chilometri. Si tratta di interventi di emergenza sanitaria, trasporti intraospedalieri, servizi ordinari a mezzo ambulanza (ad esempio dialisi e terapie) oppure anche con l’utilizzo di mezzi per trasporto disabili e assistenza sanitaria a eventi e manifestazioni.

Ni.Ber.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium