/ Economia

Economia | 24 marzo 2019, 06:00

Terapia di coppia a Torino: quando chiedere aiuto ad uno psicologo specializzato?

In tutte le coppie si verificano litigi, incomprensioni, i famosi “alti e bassi”. Quando è giusto parlare di crisi?

Terapia di coppia a Torino: quando chiedere aiuto ad uno psicologo specializzato?

Quando nasce una nuova coppia si è convinti che “il vissero per sempre felici e contenti” sia il miglior augurio che si possa fare/ricevere. In realtà sarebbe più saggio e realistico dire: “e continuarono a vivere sempre insieme, nonostante le difficoltà”. Sì, perché la forza di una relazione sta tutta qui: riuscire a superare le crisi. Le coppie nascono ed evolvono, proprio come i soggetti che la compongono. I cambiamenti personali, quelli della coppia stessa che sperimenta diverse fasi del rapporto (da innamorati a sposati/conviventi a genitori) e le difficoltà che tutti incontriamo nel corso della vita, possono generare dei veri e propri periodi di crisi. Quando i partner non riescono a risolverli in autonomia entra in gioco la figura di uno psicologo specializzato in terapia di coppia, come lo psicologo Chieregato, che può, se vi sono i presupposti necessari, aiutare i due soggetti a ritrovare l’armonia del “noi”.

Crisi di coppia: quali sono i sintomi?

In tutte le coppie si verificano litigi, incomprensioni, i famosi “alti e bassi”. Quando è giusto parlare di crisi? Secondo lo psicologo John Gottman, riconosciuto come uno dei 10 terapisti più influenti nel campo della terapia di coppia, sono 4 i comportamenti che caratterizzano una crisi. Li definisce i “Quattro cavalieri dell’Apocalisse” per sottolinearne la notevole capacità distruttività che porta alla rottura della relazione e sono: criticare, disprezzare, stare sulla difensiva e fare ostruzionismo. Quando diventano preponderanti i momenti in cui si critica l’altro/a  in modo non costruttivo, si disprezza il/la proprio/a partner, si cercano delle giustificazioni ai propri errori o atteggiamenti sbagliati, ci si chiude in se stessi interrompendo definitivamente la comunicazione con l’altro/a, allora la coppia è in crisi.

Quando è il caso di contattare uno psicologo/psicoterapeuta specializzato in terapia di coppia?
L’elemento fondamentale da considerare è la frequenza con cui i 4 cavalieri dell’Apocalisse su citati si presentano. Può capitare che in una coppia si manifestino dei comportamenti distruttivi. Quando c’è la consapevolezza che questi comportamenti non sono corretti e c’è la voglia di fare qualcosa per migliorare la situazione, è possibile superare la crisi in autonomia. Se al contrario, non si tratta di episodi sporadici e la coppia non riesce a trovare modi e strumenti per risolvere le criticità allora è il momento di contattare un terapista specializzato. In questo caso è consigliabile evitare le classiche fasi di stallo, per niente produttive. Spesso ignorare il problema e non affrontarlo non fa altro che peggiorare la situazione.

Trovare uno psicologo/psicoterapeuta a Torino con le giuste competenze è semplice grazie a siti come https://www.psicologi-italia.it/psicologo/piemonte/torino/ che in pochi secondi fornisce una lista di nominativi di psicologi regolarmente iscritti all’albo.

I benefici della terapia di coppia

La terapia di coppia è uno strumento molto efficace che permette ai partner di prendere consapevolezza delle proprie emozioni e dei propri bisogni affettivi. La figura di uno psicoterapeuta specializzato è fondamentale: rappresenta infatti un soggetto terzo non emotivamente coinvolto nella relazione e che non ha legami affettivi con i pazienti; possiede la formazione e gli strumenti necessari per capire i motivi che hanno generato la crisi e soprattutto fornisce elementi validi per gestirla e spesso risolverla.

Inizialmente abbiamo specificato che per la riuscita della terapia devono essere presenti dei presupposti necessari, sono i seguenti:

●        l’amore: se non è mai stato presente è impossibile trovarlo con la terapia

●        l’impegno: entrambi i partner devono investire le proprie risorse nella terapia

●        la motivazione: se manca è inutile cominciare un percorso terapeutico, entrambi i partner devono essere coinvolti e decisi a cambiare la situazione

Se la tua coppia è in crisi non perdere tempo e contatta un professionista specializzato per recuperare la tua relazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium