/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 25 marzo 2019, 16:32

Motoraduno di Primavera a Fossano: un weekend da record con oltre 15.000 moto (Gallery)

Il presidente del Motoclub Fossano Gianni Mina: "Un’edizione come quella di quest’anno restituisce la voglia di spendersi per la sua organizzazione. Quest’anno abbiamo superato quota 100 volontari, un numero importante per l’organizzazione di un evento tanto difficile quanto soddisfacente”

Motoraduno di Primavera a Fossano: un weekend da record con oltre 15.000 moto (Gallery)

Si stimano oltre 15.000 moto a Fossano per quello che è stato il Motoraduno dei record. Complice il tepore di un weekend a pieno titolo primaverile e la data posticipata rispetto agli anni precedenti la 38° edizione del Motoraduno è stata di fatto quella più affollata di sempre.

Già al sabato mattina, ben prima dell’inizio della manifestazione, i portici di via Roma erano affollati di persone che, caschi alla mano, giravano tra un banco e l’altro degli esercizi aderenti allo Sbaracco, iniziativa di Ascom che da diversi contribuisce a ravvivare le vie del centro.

Al taglio del nastro sono stati lunghissimi i minuti trascorsi tra il passaggio delle prime moto alle ultime in un rombante corteo.

Domenica, poi, c’erano moto e bikers a perdita d’occhio. Dovunque c’erano moto parcheggiate e i motociclisti raggiungevano le vie del centro a piedi dopo aver riempito via Salita al Castello, viale Regina Elena, i prati, i posteggi e tutti i posti disponibili nell’area della manifestazione.

Nella piazza Diaz le persone erano circa 5000 alla messa del Centauro, ma erano moltissime le persone che non hanno trovato posto nella piazza riversandosi in tutte le vie del centro.

Soddisfatti i commercianti che hanno tenuto aperto i loro negozi anche domenica e i fossanesi che si sono immersi in una vera giornata primaverile tra mongolfiere, motociclette e persone proveniente da tutta Italia.

Sono molto soddisfatto – ha detto il presidente del Motoclub Fossano Gianni Mina – Sono almeno 15000 le moto che hanno raggiunto Fossano in questi due giorni. Ringrazio le associazioni di volontariato, lo staff del Motoraduno, le forze dell’Ordine, il 1° e il 32° Reggimento, la polizia locale. Senza la collaborazione di tutti non sarebbe stato possibile organizzare tutto. Un’edizione come quella di quest’anno restituisce la voglia di spendersi per la sua organizzazione. Quest’anno abbiamo superato quota 100 volontari, un numero importante per l’organizzazione di un evento tanto difficile quanto soddisfacente. Ringrazio di cuore l'amministrazione nelle persone del sindaco Sordella e dell'assessore Mignacca, l'ufficio manifestazioni e l'ATL”. E pensa alle prossime edizioni: "Ritengo che nel prossimo futuro, se la manifestazione continuerà a crescere, occorrerà aumentare il polmone di parcheggio coinvolgendo ancora di più tutta la parte alta della città".

Stupisce solo la scarsa affluenza all’evento di sabato sera con il food park, la sfilata delle Pin Up e il concerto dei No way. L’evento viene principalmente organizzato per il pubblico fossanese, che tradizionalmente lamenta la scarsità di intrattenimento, ma sabato sera in piazza il pubblico era davvero poco rispetto alla voglia di intrattenimento che emerge dalle dichiarazione di giovani e meno giovani.

Agata Pagani

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium