/ Attualità

Attualità | 26 marzo 2019, 11:36

Adesso ripuliamo Alba: dopo il Lungotanaro si passa a Zona H e Parco Sobrino, poi le periferie

Un’importante mole di rifiuti raccolta dal centinaio di volontari che sabato scorso ha partecipato al pomeriggio ecologico promosso dai gruppi giovanili Mononoke e Chabas, che ora vogliono proseguire con nuove iniziative dal basso

Due immagini dalla giornata ecologica di sabato scorso (dalla pagina Fb del Collettivo Mononoke)

Due immagini dalla giornata ecologica di sabato scorso (dalla pagina Fb del Collettivo Mononoke)

Quaranta sacchi di rifiuti indifferenziati (vetro, cicche, siringhe, carta, vestaglia, oggetti vari), 4 pneumatici, 3 tavoli di plastica, 4 sedie di plastica, 5 tubi industriali di plastica lunghi 5 metri, 1 gazebo, 1 specchio, ferraglia arrugginita, 1 batteria e parti di carrozzeria di auto.
In totale, una mole di pattume che le due camionette del servizio di raccolta rifiuti cittadino intervenute a fine giornata non sono riuscite a caricare completamente, dovendo quindi tornare sul posto per liberare l’area di tutta l’immondizia raccolta.
E’ questo il bilancio del pomeriggio di mobilitazione ambientale promosso sabato scorso, 23 marzo, dal collettivo Mononoke e dal Laboratorio Sociale Chabas di via Manzoni, due gruppi di ragazzi che, dopo la partecipazione al "Friday for Future" dello scorso 15 marzo, hanno deciso di passare all’azione organizzando una giornata di pulizia nella zona del Parco Tanaro.

Al loro appello, diffuso tramite la rete e i social network hanno risposto in tanti, al punto che sono state circa un centinaio le persone che, dopo il ritrovo in via Manzoni, si sono dirette al Parco Tanaro per ripulire pezzo dopo pezzo questo importante spazio verde a disposizione della città.

Ma svolta questa prima volta i ragazzi del Mononoke non intendono fermarsi e confortati dai buoni riscontri di questa loro "azione diretta e auto organizzata", hanno già lanciato un nuovo momento di impegno per l’ambiente.
"Oggi abbiamo dato prova di grande forza e bellezza", scrivono ora sulla loro bacheca Facebook, proseguendo: "Non dimentichiamoci che il lavoro da svolgere è ancora immenso! Ci vediamo sabato (30 marzo, ndr) alle 15 al Laboratorio Sociale Chabas per Ripuliamo Zona H e Parco Sobrino! E presto in periferia!".

Ezio Massucco

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium