/ Al Direttore

Al Direttore | 02 aprile 2019, 10:43

Saluzzo: qualche chiarimento sulla vicenda dell'ex agente assicurativo assolto dall'accusa di truffa

Riceviamo e pubblichiamo

Saluzzo: qualche chiarimento sulla vicenda dell'ex agente assicurativo assolto dall'accusa di truffa

Gentile Direttore,

in riferimento al vostro articolo e in base all’articolo del 26/03/2019, una delle famiglie truffate precisa quanto segue.

Fu il rag. Somero Franco, deceduto a causa di questa truffa, che insospettito dalle perduranti incertezze manifestate da Molinengo Giuseppe nell’evadere la richiesta di rimborso di 2 polizze in scadenza nonché dal ritardo nell’ottenimento del rimborso, richiedeva informazioni sulle polizze intestate a lui e alla moglie  ad un agente assicurativo di un'altra compagnia, il quale tramite un collega plurimandatario di Alba si occupò di effettuare le opportune verifiche presso la compagnia. Quindi non è vero che tutto è partito da una richiesta di mutuo.

Nel titolo, poi, si scrive "ex agente assicurativo" ma risulta invece che lui abbia sempre continuato a svolgere l’attività.

La truffa per la nostra famiglia è partita nel 1997 (20 anni fa), tutto è documentato da assegni non trasferibili o bonifici bancari. I risparmi di una vita delle famiglie truffate sono stati versati in parte sul conto separato Unipol/Milano assicurazioni e in parte su un conto agenzia; la parte di denaro che finiva nel conto dell’agenzia veniva riversato sul conto separato Unipol per poter essere prelevata come acconto provvigionale e riversata su un altro conto dell’agenzia. I risparmi dei clienti quindi venivano utilizzati per il pagamento di fornitori, dipendenti, mutui, contratti per l’acquisto dell’immobile a Saluzzo dove risiedeva l’agenzia e per i compensi dei soci e non finivano, come scritto, "sul conto dell’agenzia". L’immobile acquistato e l’agenzia erano intestate ai due soci Gribaudo e Molinengo. 

Gradirei sottolineare che mia mamma, io e mia sorella da questa truffa abbiamo perso oltre ai risparmi di una vita, un marito e un padre indimenticabile che aveva come principio cardine della sua vita professionale e privata l’onestà.

Grazie,

Helga Somero

Al Direttore

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium