/ Coldiretti Cuneo

Coldiretti Cuneo | 08 aprile 2019, 20:13

Coldiretti Cuneo: innovazione, multifunzionalità e tenacia al centro dell’imprenditoria agricola in rosa

Agricoltura, grande opportunità per le imprenditrici cuneesi: tante le esperienze raccontate oggi in occasione del primo incontro del nuovo Coordinamento provinciale Donne Impresa

Coldiretti Cuneo: innovazione, multifunzionalità e tenacia al centro dell’imprenditoria agricola in rosa

Salone gremito al Dama Hotel di Fossano per il Forum provinciale Donne Impresa di oggi, che giunge a conclusione di un intenso periodo di incontri territoriali con le imprenditrici agricole in tutta la provincia.

Sono state elette le 25 componenti del Coordinamento Donne Impresa in carica per il prossimo quinquennio, chiamate a designare la nuova Responsabile provinciale.

Sono stati quattro anni di impegno, passione e risultati portati a casa per le nostre imprese - ha commentato Silvia Viazzi, Responsabile uscente Donne Impresa -. Il nostro movimento ha partecipato in prima linea alle tante manifestazioni Coldiretti a livello locale, regionale e nazionale e ha organizzato molte occasioni di formazione a 360 gradi, importanti occasioni di crescita per le nostre aziende”.

Proprio la formazione è l’elemento chiave del successo delle imprese sul mercato. A rimarcarlo è stata Milena Viassone, Coordinatrice del Campus di Management ed Economia dell’Università degli Studi di Torino - sede di Cuneo, chiamata al Forum di Donne Impresa per approfondire il quadro provinciale dell’imprenditoria femminile.

La Prof.ssa Viassone ha illustrato come le aziende agricole gestite e coadiuvate da donne, che rappresentano il 40% delle imprese rosa della Granda, contribuiscono a sviluppare la vita socioeconomica delle aree rurali. “I maggiori punti di forza delle nostre aziende agricole femminili - ha spiegato - sono una maggior propensione all’innovazione e alla multifunzionalità, una superiore capacità di adattamento, un più accentuato legame con la terra e con le origini e una migliore sensibilità per il rispetto dell’ambiente”.

A confermare questi trend ci hanno pensato le stesse imprenditrici che, nel corso del Forum di oggi, hanno raccontato le loro esperienze.

Come il passaggio generazionale in un’azienda agricola di Cavallermaggiore, che ne ha reinventato l’attività: dall’allevamento di lumache a quello di pecore per la produzione di carne, latte e prodotti cosmetici.

O la storia di una giovane cuneese che, dopo anni da impiegata, è tornata alla terra cimentandosi nella coltivazione dello zafferano, con l’impiego di tecniche rispettose dell’ambiente.

O ancora, una storia di ospitalità e contatto con la natura, quella di un’imprenditrice ortofrutticola di Pamparato che offre ai turisti esperienze uniche di soggiorno dentro case sugli alberi.

Sono storie autentiche, di idee coraggiose e ricerca innovativa, che ben sintetizzano l’ampio e variegato scenario della nostra imprenditoria agricola in rosa” commenta Tino Arosio, Direttore di Coldiretti Cuneo.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium