/ Al Direttore

Che tempo fa

Cerca nel web

Al Direttore | 09 aprile 2019, 11:49

Cuneo bandisce i mezzi pesanti dall'altipiano, Carlo Garavagno: "Bene il provvedimento, si difendono sicurezza e ambiente"

Riceviamo e pubblichiamo

Foto generica

Foto generica

Gentile Direttore,

esprimo viva soddisfazione per lo stop ai veicoli pesanti sull'altopiano (ordinanza N. 333/19 del 5 aprile 2019 del Comune di Cuneo per l’istituzione del divieto permanente di accesso e transito per tutti i veicoli con massa complessiva a pieno carico superiore alle 3,5 t sull'altopiano, con la sola esclusione dei mezzi autorizzati previa istanza scritta all’Ente comunale di cuiil Suo giornale ha dato recente notizia.

Si tratta di un provvedimento importante che va a favore della sicurezza delle persone in un'area densamente abitata ed urbanizzata. Viene salvaguardata l'incolumità ma anche diminuito il carico di inquinamento atmosferico sull'altopiano.

La frazione di San Rocco Castagnaretta era pesantemente in prima linea nell'affrontare il traffico di centinaia di tir da e per i valichi internazionali, soprattutto il colle della Maddalena, in costante aumento. Le abitazioni lungo corso Francia (e via Einaudi al confine con Borgo San Dalmazzo) vibravano al passaggio dei pesanti tir (una nuova Demonte!), che in particolare nelle ore notturne, allo spegnimento del semaforo tra via Mellana e corso Francia, sfrecciavano ad alta velocità. Anche su corso De Gasperi il traffico è molto pericoloso, nell'attrraversamento di centinaia di studenti davanti all'Itis Delpozzo e all'incrocio con via cascina Colombaro.

Le aziende di autotrasporto, che devono poter lavorare e continuare a contribuire alla ricchezza del territorio, possono utilizzare strade fuori altopiano, peraltro da migliorare, snellire e mettere in sicurezza. Sarà solo più consentito il traffico pesante locale che rifornirà i supermercati e le aziende locali.

Confidiamo che le forze dell'ordine facciano rispettare l'ordinanza. Ora gli strumenti giuridici per farlo sono precisi e puntuali.

Grazie,

Carlo Garavagno - consigliere comunale Cuneo

Al Direttore

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium