/ Sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport | 13 aprile 2019, 19:04

Fossano: Sara Gama per le giovani del Fossano Calcio (video)

Eva Callipo: “Un esempio sul campo e nella vita”. Una giornata con la capitana azzurra

Fossano: Sara Gama per le giovani del Fossano Calcio (video)

Classe 1989 Sara Gama è capitana della Juventus, capolista nella Serie A Femminile, della nazionale italiana di Calcio. Oggi è l’idolo di migliaia di ragazze che hanno, finalmente, l’opportunità di giocare a calcio in squadre femminili, in campionati e tornei a loro dedicati con un’attività sportiva coerente.

Giovedì 11 aprile le ragazze del Fossano Calcio, primo Juventus Accademy Femminile con 60 ragazze dai primi calci allo Juniores, hanno incontrato la loro beniamina sul campo prima e in Sala Rossa in Comune successivamente.

“Siete un orgoglio e spero che un giorno mia figlia voglia vestire i colori della vostra squadra” ha detto il sindaco di Fossano salutando le giovani calciatrici.

Sara Gama, alla quale è stata dedicata anche una Barbie nella collezione delle donne più rappresentative della società, accanto a personaggi del calibro di Frida Khalo e Amelia Earhart. La Gama ha incitato le ragazze con il suo consueto mix di grinta e pacatezza: “Se mi avessero detto quando avevo la vostra età che ci sarebbero state squadre femminili come la vostra non ci avrei creduto”.

Sara Gama si sta preparando a indossare il colori della nazionale e la fascia da capitano ai mondiali di calcio che si disputeranno in Francia dal 7 giugno al 7 luglio prossimi.

“Poco più di un anno fa eravamo qui a dare il via a questa avventura. L’obiettivo è raggiungere sempre maggiori risultati per portare Fossano ad essere una delle maggiori realtà del calcio femminile” ha detto Elio Carle, direttore dell’agenzia 1 della Cassa di Risparmio di Fossano-

Abbiamo iniziato pensando che avremmo avuto una ventina di iscritte e in pochissimo tempo le ragazze sono diventate 60 questo è un ottimo risultato” ha precisato il presidente del Fossano Calcio Roberto Botta.

Questo risultato è frutto di una sinergia tra tanti elementi, dai finanziatori alla società con i suoi tanti volontari all’amministrazione: “In alcuni momenti ho passato più tempo al campo che in Comune per riuscire a fare tutti gli interventi necessari. La società si è resa disponibile a realizzare il campo a 7 che garantirà un minor affollamento del campo centrale” ha detto il vicesindaco Vincenzo Paglialonga.

“Se non c’è la disponibilità dell’amministrazione, nons i trovano sponsor, allenatori e volontari e quindi non ci può essere una squara. Giocare con il marchio Juventus può essere auspicio di palcoscenici più importanti” ha precisato Nicola Schellino, assessore allo Sport del Comune di Carrù e sponsor.

Soddisfatti dei risultati ottenuti Gianfranco Bessone ed Eva Callipo: “Ho scoperto in Eva una persona attaccata ai principi e insieme abbiamo preso questa decisione di follia pura: facciamo la squadra, prendiamo un pullman e andiamo a prenderle. Ci siamo buttati in un’avventura e i risultati ci danno ragione sebbene si debbano fare sacrifici importanti per i grandi costi che comporta” ha detto Bessone; “La sinergia con la Juventus è importantissima, ha avuto moltissime attenzioni per noi organizzando amichevoli e diverse iniziative. È l’anno 0 di un progetto ed è iniziato con il botto” ha aggiunto Eva Callipo.

Presente alla conferenza stampa anche il direttore dell’ATL Paolo Bongioanni: “Sono uno sportivo. L’ATL sostiene 4 squadre di Volley e Marta Bassino. Sport e turismo è un connubio sempre più stretto. Lo sport è dove ho imparato il rispetto e il senso del sacrificio, fatene tesoro e magari un domani ci sarà una di voi a rappresentare l’ATL del Cuneese nel mondo”.

Per ora nessun annuncio di un ulteriore passo avanti con una Prima Squadra: Dobbiamo ancora fare bene almeno due anni prima di pensarci” ha precisato in conclusione Eva Callipo.

Agata Pagani

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium