/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 15 aprile 2019, 12:22

Cuneo, nuovi libri per gli “ambasciatori di storie”: Soroptimist adotta il progetto della biblioteca che promuove la lettura dei più piccoli in vari spazi della città

Il sodalizio femminile cuneese entra nella rete di sostenitori di iniziative della Biblioteca 0-18. L’iniziativa è linea con il progetto nazionale “SI va in Biblioteca”. Obiettivo promuovere “le case dei libri” come luoghi del sapere e conoscenza, contro la povertà educativa

Cuneo: la simbolica donazione da parte del Soroptimist alla Biblioteca 0-18: Lucia Taormina, Patrizia Salmoiraghi, Ingrid Brizio, Lorella Bono; Franca Giordano, Paola Olivero

Cuneo: la simbolica donazione da parte del Soroptimist alla Biblioteca 0-18: Lucia Taormina, Patrizia Salmoiraghi, Ingrid Brizio, Lorella Bono; Franca Giordano, Paola Olivero

Per i più piccoli della città sono arrivati nuovi libri con storie belle da ascoltare in biblioteca e all’esterno.

Il club Soroptimist Cuneo diventa promotore di lettura per i bambini a fianco della Biblioteca 0-18. Il sodalizio femminile della Granda ha adottato il progetto “Libri per Ambasciatori di storie” entrando nella rete di sostenitori di iniziative della struttura con un primo gesto concreto: una cifra che ha permesso l’acquisto di nuovi libri destinati alle avventure intellettuali dei cittadini più piccoli, grazie agli “ambasciatori di storie”.  

“Una esperienza innovativa che abbiamo scelto come progetto più affine al programma del Soroptimist International d’Italia “SI va in Biblioteca” volto a stimolare il piacere della lettura, a diffondere la frequentazione della biblioteca come luogo privilegiato del sapere, del diritto di tutti alla cultura e in contrasto alla povertà educativaIngrid Brizio presidente Soroptimist Cuneo alla presenza delle autorità di club, comunali e militari, venerdì 12 aprile, durante il simbolico taglio del nastro  nelle  animate sale di lettura di via Santa Croce.

“Siamo felici della collaborazione – ringrazia Stefania Chiavero direttrice della biblioteca civica.

"Progetti come questi - sottolinea Lorella Bono - fanno conoscere la nostra struttura all’esterno come luogo bello da frequentare. Grazie al club aumenta il numero di libri a disposizione dei nostri “ambasciatori di storie” giovani studenti che, opportunamente formati, vanno in giro per la città, fuori dalla biblioteca a promuovere e stimolare alla lettura i più piccoli, negli ambulatori pediatrici, reparti ospedalieri, asili materni o studi pediatrici. A breve saranno nei giardini Fresia nel quartiere San Paolo”.

I nuovi libri sono stati scelti attraverso la bibliografia nazionale del progetto "Nati per leggere ( 0-6 anni)" a cui la struttura cuneese ha aderito.

L’Assessore alla cultura Cristina ClericoSi deve investire sempre più nella lettura, soprattutto nelle fasce dei più piccoli. Soroptimist esempio per altre realtà che vorranno sostenere la Biblioteca 0-18, a cui la città tiene molto” .

“Il mondo si arricchisce quando un nuovo libro viene donato, letto e commentato. E, il valore è maggiore se è destinato ai giovani – la presidente di Soroptimist Italia Patrizia Salmoiraghi  a Cuneo per “l’imprimatur” dell’iniziativa con la responsabile nazionale del progetto "SI va in Biblioteca" Lucia Taormina e  la Gouverneur Giovanna Guercio.

Tra le autorità, le assessore comunali Franca Giordano, Paola Olivero, Maria Peano presidente della Commissione regionale Pari opportunità del Piemonte, con il capitano dei Carabinieri Domenico Di Biasio.

La serata si è conclusa con la cena istituzionale Soroptimist  al Lovera Palace, iniziata con l’onore all’inno nazionale e l’accensione delle simboliche candele del club, chiusa dal generoso "bel canto" del soprano Serena Garelli accompagnata al violino da Vera Anfossi.

vilma brignone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium