/ Attualità

Attualità | 16 aprile 2019, 15:08

Tre esponenti di Monviso Giovani in trasferta a Roma per incontrare Greta Thumberg, attivista svedese simbolo della lotta ai cambiamenti climatici

Andranno il prossimo venerdì. Pietro Carluzzo, coordinatore: "La nostra intenzione è quella di dirle che anche la provincia Granda si sta mobilitando per una politica sempre più rispettosa dell'ambiente"

Tre esponenti di Monviso Giovani in trasferta a Roma per incontrare Greta Thumberg, attivista svedese simbolo della lotta ai cambiamenti climatici

Venerdì 19 aprile alcuni ragazzi di Monviso Giovani andranno a Roma per partecipare alla manifestazione "Friday for future". A Roma ci sarà Greta Thunberg, la giovane attivista svedese diventata simbolo della lotta ai cambiamenti climatici. La speranza è quella di incontrarla, come ci racconta il cuneese Pietro Carluzzo, coordinatore di Monviso Giovani.

Con lui, a Roma, ci saranno Jacopo Giamello, consigliere comunale di Busca, delegato dalla città stessa a rappresentarla a Roma, e Edoardo Bosio, candidato al consiglio comunale di Alba. Entrambi fanno parte con Pietro dell'associazione.

"Cercheremo di incontrare Greta per dirle che anche la provincia Granda si sta mobilitando per una politica sempre più rispettosa dell'ambiente. Tra le varie iniziative - spiega Carluzzo -, per esempio, già da qualche settimana, a Cuneo, gli studenti del collettivo SESAMO, di venerdì, organizzano momenti di sensibilizzazione ambientale costituiti da azioni concrete come la pulizia di parchi cittadini. Ad Alba, gli studenti dei licei intraprendono una cosa analoga. A Busca stessa identica cosa".

La battaglia di Greta ha contagiato anche la Granda e i tre giovani proveranno a dirglielo, perché la sua battaglia è sempre più la battaglia per il futuro del mondo. E nessuno può restare indifferente.

"Le varie amministrazioni ci supportano in questa trasferta - continua. E hanno espresso, in molti, la volontà di eliminare la plastica da tutti gli edifici pubblici della provincia. Noi di Monviso Giovani vogliamo occuparci sempre più attivamente di ambiente, perché il nostro futuro dipende da ciò che di concreto riusciremo a fare adesso".

Ambiente spesso si concilia con bellezza. Il prossimo 11 maggio prenderà infatti forma il progetto FERM ART: attraverso l'abbellimento di alcune pensiline dei bus, a Cuneo si cercherà di far conciliare l'importanza dell'ambiente con la sensibilizzazione verso un maggiore utilizzo del trasporto pubblico. L'iniziativa, che sarà oggetto, domani 17 aprile, di una commissione consiliare, è promosso da Monviso Giovani, Casa del quartiere Donatello, associazione culturale piazza Boves e dagli studenti del liceo artistico Ego Bianchi di Cuneo.

Barbara Simonelli

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium