/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 18 aprile 2019, 12:15

I Carabinieri ritrovano parte della refurtiva sottratta alla squadra Aib di Bagnolo Piemonte: l’attrezzatura torna in mano ai volontari

Il materiale recuperato dai militari dell’Arma di Racconigi. La sede resa più sicura, con l’installazione di nuovi sistemi antintrusione, grazie al celere intervento del Comune. Il “grazie” della squadra, guidata da Fabrizio Giaime, sia ai Carabinieri sia a quanti hanno preso parte sinora alla raccolta fondi: “Utilizzeremo le somme per ripristinare ciò che ancora ci manca”

La sede Aib dopo il passaggio dei ladri

La sede Aib dopo il passaggio dei ladri

I Carabinieri di Racconigi hanno ritrovato parte della refurtiva sottratta alla squadra Aib – Anti incendi boschivi – di Bagnolo Piemonte.

Dalla sede dei volontari, guidati dal caposquadra Fabrizio Giaime, sempre in prima linea nella lotta agli incendi boschivi e nelle situazioni di calamità naturale, erano stati rubati generatori di corrente, motopompe, una pompa idrovora, motoseghe, decespugliatori ed altri attrezzi. La prima conta dei danni aveva superato i 20mila euro.

La squadra, nonostante il furto che ha messo a dura prova l’operatività sul territorio, non è rimasta con le mani in mano e si è subito rimboccata le maniche per garantire il loro importante servizio alla comunità.

Sino a queste ultime ore, quando dall’Arma dei Carabinieri è arrivata la notizia del ritrovamento di parte del materiale.

Grazie al lavoro dei Carabinieri – spiegano gli Aib di Bagnolo Piemonte - siamo grosso modo rientrati per circa metà del danno subito.

L’attrezzatura ritrovata è in discrete condizioni ed è quasi completa. Il furto è stato un duro colpo per la nostra realtà, ma andiamo avanti per essere efficienti nel portare aiuto quando ce n’è bisogno”.

La sede Aib, nel frattempo, è stata resa più sicura, con l’installazione di nuovi sistemi antintrusione, grazie al celere intervento del Comune di Bagnolo Piemonte che si è accollato le spese.

Dopo il furto, a seguito di numerose richieste, era stato reso noto il codice Iban della squadra, per eventuali donazioni volte a riacquistare il materiale sottratto dai ladri: “Ringraziamo particolarmente – aggiungono i volontari – tutte le persone che finora hanno fatto donazioni spontanee, le cui somme verranno usate per il ripristino dell’attrezzatura ancora mancante.

Inoltre, ci teniamo a ringraziare sentitamente i Carabinieri di Bagnolo Piemonte e Racconigi per il loro lavoro”.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium