/ Eventi

Notizie della provincia di Imperia

Eventi | 18 aprile 2019, 11:59

Partenza con il botto per la vendita degli spazi espositivi della Grande Fiera d’estate 2019

Superate le 150 aziende. Contributo di 800 euro per le imprese artigiane

Partenza con il botto per la vendita degli spazi espositivi della Grande Fiera d’estate 2019

Sono passate alcune settimane dall’apertura della vendita degli spazi espositivi per partecipare alla 44a Grande Fiera d’Estate, in programma dall’8 al 16 giugno 2019 nell’area fieristica di Savigliano, ma le aziende che hanno scelto di essere presenti alla più grande Fiera commerciale del Nord Ovest hanno già superato quota 150.

Imprese e realtà economiche riconosciute a livello nazionale che presentano novità e soluzioni all’avanguardia nei diversi settori d’appartenenza del settore casa e outdoor, offrendo al pubblico consulenze personalizzate e dimostrazioni in loco.

Perché la GFE non è solo la più importante fiera campionaria e commerciale del Piemonte, ma anche l’unica che offre 6 diversi padiglioni tematici, uno in più rispetto allo scorso anno, capaci di coprire una vastissima gamma di settori espositivi: soluzioni sull’edilizia abitativa, serramenti, impiantistica civile e industriale, risparmio energetico, arredamento per interni ed esterni, complementi di design, accessori per la casa, illuminazione, tendaggi e tessuti, salute e benessere, etc. Dai macchinari e attrezzature ai veicoli commerciali e industriali, auto, moto, bici, strutture prefabbricate, arredo urbano e arredo giardino. Dalla promozione e vendita dei prodotti enogastronomici del territorio e non ai punti di somministrazione, street food, food truck e un calendario di eventi serali in corso di preparazione accessibili a tutti e a entrata libera, proprio come sono gratuiti l’ingresso e il parcheggio alla GFE.

“È la conferma che la scelta di cambiare sede è stata capita e accolta favorevolmente sia dai nostri espositori storici che da quelli nuovi, visto che tra i primi 150 ci sono molte new entry - commenta Massimo Barolo, amministratore unico di Alfiere Eventi Srl, la società proprietaria del marchio GFE e organizzatrice della fiera -. Certo, è ancora presto per tirare le somme, ma se il buongiorno si vede dal mattino possiamo dire che oggi la giornata si preannuncia buona”.

Per le imprese artigiane piemontesi iscritte nell’apposito Albo della Camera di Commercio (Codice Ateco 2007) interessate ad essere presenti all’evento, inoltre, si presenta l’opportunità di poter usufruire di un contributo a fondo perduto della Regione Piemonte che può arrivare alla cifra di 800 euro. Il cosiddetto Bonus Voucher copre le spese documentate sostenute (minimo 500 euro) per lo spazio espositivo, le utenze, l’inserimento nel catalogo dell’evento, l’allestimento dello stand e l’iscrizione alla manifestazione. In provincia di Cuneo a fare da tramite tra le aziende artigiane interessate e la Regione per la presentazione della domanda di contributo - che deve essere inoltrata entro il 2 maggio – è la Confartigianato Imprese, alla quale ci si può rivolgere telefonando allo 0171/451111 o scrivendo a finanza.agevolata@confartcn.com.

Ed è proprio la Confartigiano Imprese della provincia di Cuneo la prima associazione di categoria territoriale ad aver riconfermato la sua consolidata partnership con la Grande Fiera d’Estate. La sua presenza alla GFE 2019 sarà legata ad un nuovo progetto pilota denominato “Creatori di eccellenza nel food”, che punta alla valorizzazione della produzione enograstronomica artigianale della provincia di Cuneo.


Informazione Pubblicitaria

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium