/ Scuole e corsi

Che tempo fa

Cerca nel web

Scuole e corsi | 19 aprile 2019, 21:10

Da Saluzzo a Montecatini: il Soleri Bertoni choir al 17° Festival di Primavera

Insieme al coro saluzzese erano presenti altre 35 formazioni corali, per un totale di 1000 giovani cantori, con due cori provenienti dall’estero (Germania e Israele)

Da Saluzzo a Montecatini: il Soleri Bertoni choir al 17° Festival di Primavera

Dal 10 al 13 aprile il Soleri Bertoni choir ha partecipato al 17° Festival di Primavera di Montecatini Terme, accompagnato dal direttore Enrico Miolano e dal pianista Diego Longo.

Il Festival di Primavera, iniziativa promossa dalla Feniarco, è il più grande appuntamento europeo della coralità scolastica e giovanile. E l’edizione 2019 ha polverizzato tutti i record di partecipanti registrati nelle precedenti 16 edizioni, con oltre 3200 presenze nelle due sessioni (la prima, per scuole elementari e medie, e la seconda, per le scuole superiori e i cori giovanili). Proprio la settimana scorsa, insieme al coro saluzzese erano presenti altre 35 formazioni corali, per un totale di 1000 giovani cantori, con due cori provenienti dall’estero (Germania e Israele, nazioni per la prima volta presenti al festival).

Fulcro del festival la formazione, la condivisione di esperienze e la conoscenza di nuove realtà. Le giornate sono trascorse tra atelier di studio, concerti, amicizie con altri cori, momenti di relax e tanto divertimento.

Alla direzione degli atelier, docenti italiani e stranieri di rinomata fama, che hanno garantito un’elevata qualità della proposta rivolta ai giovani partecipanti e ai loro direttori. Le tematiche proposte erano orientate verso una molteplicità di generi, arricchiti da entusiasmanti performance e dal grande coinvolgimento dei coristi e del pubblico.

"Nella serata dell' 11 aprile – hanno detto Giada Scotta (3B) e Irene Roatta (3LC) a nome del coro saluzzese presente al Festival - il coro si è esibito nella sala concerti delle Terme Regina con i brani “Hail Holy Queen”, tratto dal musical Sister Act, e la celebre “Iris” di Biagio Antonacci, riscuotendo un grandissimo successo. Durante la giornata siamo stati impegnati nell’atelier guidato da Elide Melchioni, il cui repertorio musicale trattava tematiche legate ai “Mali d'amore ed altre stregonerie”. Era appunto questo il titolo dell'atelier che abbiamo frequentato, potendo approfondire brani tipici della tradizione del sud Italia. Tra questi , “Kalinifta” , “Cu ti lu dissi” e “La Zamara” sono stati i pezzi che, insieme ad altre quattro corali femminili del nord Italia, abbiamo presentato durante il Gran Concerto di Primavera presso il Teatro Verdi. Come lo scorso anno, l'esperienza del Festival di Montecatini ci ha fatto capire il potere della musica lasciando in noi un piacevole ricordo. Per questo, in chiusura, vogliamo ringraziare il professore Enrico Miolano e Diego Longo per il supporto e la grinta che hanno trasmesso durante i giorni di permanenza al Festival".

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium