/ Attualità

Attualità | 21 aprile 2019, 14:41

Confcommercio Saluzzo si ramifica: apre 4 sportelli esterni nelle valli Varaita, Po e Infernotto

A partire dal 3 maggio. Due aperture al mese a Sampeyre, Venasca, Paesana e Barge. Laura Delfiore è la responsabile del servizio. “L’associazione si avvicina al territorio” afferma il presidente Gian Marco Pellegrino

Gian Marco Pellegrino, presidente Confcommercio Saluzzo e Laura Delfiore responsabile degli sportelli esterni

Gian Marco Pellegrino, presidente Confcommercio Saluzzo e Laura Delfiore responsabile degli sportelli esterni

 

La Confcommercio Saluzzo e Zona si ramifica e apre 4 sportelli esterni nelle valli del Saluzzese, a partire dal 3 maggio, in via sperimentale per tutto l’anno.

Le aperture a Venasca e Sampeyre (per la val Varaita), Paesana (val Po) e Barge (val Infernotto) saranno gestite dalla nuova responsabile del servizio Laura Delfiore, per due giorni al mese ciascuno.

Gian Marco Pellegrino presidente Ascom del Saluzzese: “Andiamo nei comuni più piccoli e nelle valli intorno a Saluzzo: un po’ controcorrente rispetto alle chiusure di servizi in queste aree, che rappresentano per noi un bacino importante di utenza. Sono circa il 38/ 40 per cento degli associati. Un servizio che ci è stato richiesto e che sentiamo necessario: quello di avvicinare il territorio all’associazione, strutturando uffici decentrati. Un mio “pallino” di mandato

Si approda a questo dopo aver messo mano alla riorganizzazione della struttura. Per il reperimento dei locali abbiamo chiesto collaborazione alle Amministrazioni che comunali che ringraziamo per la pronta disponibilità nelle persone dei sindaci Amorisco, Dovetta, Anselmo e Comba".

Lo sportello Confcommercio a Sampeyre sarà nel museo etnografico in via Roma, negli altri tre comuni presso l’Ufficio turistico: a Venasca in piazza Martiri, a Paesana in piazza Vittorio Veneto, a Barge in via Monviso.

La responsabile, pur mantenendo ruolo e compiti  nell’ufficio di via Torino a Saluzzo, sarà sempre presente nei giorni di apertura (dalle 10 alle 16) turnando nei quattro paesi. A  Venasca il primo e terzo lunedì del mese. A Barge il secondo e quarto giovedì, a Paesana il primo e terzo venerdì, a Sampeyre il secondo e quarto venerdì.

“Se ci sono fosse la richiesta si potrebbe pensare a ulteriori aperture. Bisognerà vedere come risponde l’utenza”.

Il mondo del commercio sta cambiando velocemente con un grande turnover, sottolinea il presidente. “Se vogliamo restare sul mercato dobbiamo adeguarci, andare sul posto, sentire le necessità e tarare le  risposte. Dobbiamo farci conoscere di più, non solo come associazione sindacale, ma come riferimento per tutta una serie di servizi in ambito commerciale dall’apertura di una attività alla chiusura”.  

Sulla Confcommercio Saluzzo gravitano circa 600 associati: un 50% in città, il restante nell’area del Saluzzese. I dati di fine 2017 dicono che l’Ascom Saluzzo, Alba esclusa, dopo Cuneo e Bra, è in terza posizione per numero di associati.  

 

Vilma Brignone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium